Attualità

Scuole. Interventi di consolidamento e adeguamento sismico per 700 mila euro

Sono le manutenzioni realizzate nel periodo estivo o in corso, mentre procedono i lavori di consolidamento sismico alle San Carlo e alle De Amicis e quelli alle Carducci

Ammontano a un valore di 700 mila euro gli interventi di manutenzione realizzati in questi mesi o in corso di realizzazione da parte dell'Amministrazione negli edifici scolastici di proprietà del Comune di Modena. Gli interventi vanno dagli ampliamenti per adeguamenti Covid al rifacimento dei solai, dalla realizzazione di rampe agli adeguamenti per la Certificazione prevenzione incendi.

Lavori di consolidamento

Alle attività di manutenzione si affiancano anche i lavori di consolidamento sismico, che sono in corso alle San Carlo e alle De Amicis.

Sono in via di conclusione, con attività di finitura, tinteggiatura e pulizia, i lavori di miglioramento sismico alla scuola media San Carlo, dove l'intervento, per un importo di 870 mila euro, avviato nella pausa estiva 2020 e proseguito nei mesi scorsi, ha previsto anche attività di ristrutturazione e volte ad aumentare le dimensioni delle aule in adeguamento alle normative Covid.

I lavori di consolidamento sismico e di ristrutturazione alla scuola primaria De Amicis, per un valore complessivo di 2 milioni 485 mila euro, hanno preso il via nel mese di giugno per una durata compressiva di circa un anno e mezzo. Per consentire le attività didattiche verranno occupate in via temporanea alcune classi della scuola media Paoli; una volta completata la prima fase di lavori, la scuola verrà traslocata nella zona ristrutturata e le attività proseguiranno nelle parti da completare. Per consentire ai ragazzi delle scuole Paoli di effettuare l’attività sportiva, grazie alla disponibilità dell’Accademia militare di Modena potrà essere utilizzata la vicina palestra Dardi.

Alla scuola media Carducci prosegue, invece, l’intervento di demolizione e ricostruzione della palestra, che complessivamente ha un valore di quattro milioni e mezzo. Il primo stralcio, relativo essenzialmente a demolizioni e posa di fondamenta, è stato completato lo scorso anno ed è in corso il secondo stralcio con la realizzazione della nuova struttura.

Alla scuola Sant’Agnese, in particolare, sono stati ampliati due laboratori, grazie a un restringimento del corridoio, e trasformati in aule per consentire una migliore gestione delle attività didattiche nella fase di emergenza sanitaria da Covid 19. La scuola è stata inoltre interessata da attività di pulizia dei canali di gronda della copertura, dalla sistemazione della stessa copertura che presentava infiltrazioni, dalla sostituzione di pluviali, dal rifacimento di intonaci e tinteggi localizzati.

Alla scuola Marconi, in largo Pucci, sono partiti in questi giorni i lavori di ripristino e consolidamento delle lastre di rivestimento delle facciate. L’intervento (per un valore di poco più di 100 mila euro) è effettuato dall’azienda Beta più srl di Modena e sarà concluso prima dell’avvio dell’anno scolastico. Le attività consistono, in particolare, nella battitura di tutta la parete rivestita con lastre e nella sostituzione di quelle rotte o in stato di distacco. L’intervento, una volta completato, sarà coperto da una garanzia decennale.

Alla scuola Ciro Menotti sono state rifatte le rampe perimetrali di accesso alla scuola in cemento armato.

Alle scuole Collodi e Bersani sono stati effettuati lavori di adeguamento alle normative per la certificazione prevenzione incendi, inoltre alla Bersani sono stati rifatti i bagni.

Stanno, inoltre, ripartendo le attività al Liceo Sigonio di via Saragozza dopo il trasferimento dei lavori alla seconda azienda classificata, la Emaprice spa di Bolzano, in seguito al procedimento di concordato preventivo che ha interessato la prima impresa aggiudicataria.

Interventi ai solai per 12 scuole

In dodici scuole modenesi sono inoltre previsti interventi ai solai con la posa di controsoffittature. Le attività sono partite in questi giorni e proseguiranno nelle prossime settimane previo accordo con i dirigenti scolastici.

Sono partiti alle scuole primarie Saliceto Panaro e Sant’Agnese i lavori di rifacimento dei solai che interesseranno complessivamente dodici istituti modenesi. Gli interventi proseguiranno fino all’avvio dell’anno scolastico e, a seguire, con modalità che verranno concordate con i dirigenti scolastici in modo da non creare disagio al funzionamento delle scuole.

Oltre alla Saliceto Panaro e alla Sant’Agnese, le scuole interessate dall’intervento saranno le primarie Buon Pastore, Leopardi, Rodari, Bersani, San Geminiano, Don Milani, Pisano, Lanfranco, la secondaria di primo grado Calvino e la secondaria di secondo grado Sigonio in via del Lancillotto.

In città ci sono 68 edifici scolastici di proprietà comunale che ospitano 98 scuole e, su tutti questi, nel corso dei mesi l’Amministrazione esegue una serie di indagini sulla sicurezza e sulla qualità del vivere lo spazio. L’intervento sui solai si inserisce in questo quadro e rappresenta un tassello di una strategia più ampia di interventi pre e post Covid negli edifici scolastici, che si realizza attraverso investimenti pubblici significativi già avviati nel 2020.

Per la pausa estiva del 2022, infine, sono già stati programmati interventi di sostituzione degli infissi nelle scuole Galilei e Lippi 2, Pisano, Rodari, Calvino e Don Milani, oltre ai lavori di miglioramento sismico e ristrutturazione della scuola secondaria di primo grado Guidotti-Mistrali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuole. Interventi di consolidamento e adeguamento sismico per 700 mila euro

ModenaToday è in caricamento