Danni per grandine non coperti da assicurazione, il Comune raccoglie le segnalazioni

Cittadini e imprese possono indicare i danni non coperti da assicurazione subiti dagli immobili. Necessario conservare preventivi, fatture e documentazione fotografica

I cittadini e le imprese che hanno subito danni agli immobili nel corso della grandinata che ha colpito la città di Modena sabato 22 giugno possono presentare una prima segnalazione al Comune inviando una mail che contenga la descrizione del danno e una stima dei costi di ripristino.

Le segnalazioni possono riguardare solo le inagibilità e i danni non coperti da assicurazione subiti dagli immobili (abitazioni e stabilimenti) e devono contenere l’indirizzo dell’immobile, una breve descrizione del danno subito (per esempio: lucernari infranti, infissi danneggiati, danni alle coperture e alle tegole) e il costo stimato per il ripristino. In questa fase non è necessario allegare documenti ma il Comune chiede ai cittadini di realizzare e conservare una documentazione fotografica dei danni e di conservare anche eventuali preventivi o fatture, possibilmente chiedendo di inserirvi un riferimento all’evento e alla data in cui è accaduto.

Le imprese devono inviare la mail a grandine.produttivo@comune.modena.it; i privati, invece, all’indirizzo grandine.edificiprivati@comune.modena.it. Per i residenti di Nonantola, invece, le segnalazioni devono essere inviate al Servizio Ambiente Comunale all’indirizzo mail: ambiente@comune.nonantola.mo.it. Per ulteriori informazioni chiamare il numero 059/896687

Le segnalazioni devono essere inviate nel più breve tempo possibile. Il Comune, infatti, dovrà inviare le stime alla Regione in vista della presentazione al Governo dello stato di emergenza. Se lo stato di emergenza verrà confermato, sulla base dei possibili ambiti di intervento indicati da Governo e Regione, verranno richieste le integrazioni delle documentazioni sui danni non coperti da assicurazione.

Prosegue, nel frattempo, anche la ricognizione dei danni alle strutture del Comune, in particolare scuole e palestre. Nelle giornate di lunedì e martedì sono stati effettuati nuovi sopralluoghi nei giardini scolastici dove sono iniziati anche i lavori di pulizia e sgombero. Interventi di messa in sicurezza sono stati effettuati anche nelle strutture scolastiche, in particolare per quanto riguarda la rimozione dei vetri rotti, e al Pala Anderlini. In tutto, sono 98 le strutture comunali che hanno subito danni di varia entità e una cinquantina gli interventi già effettuati sulle strade per la messa in sicurezza degli alberi e la pulizia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo amore per Nicoletta Mantovani, la vedova Pavarotti sposa a settembre

  • Coronavirus, 39 nuovi casi positivi in regione: 10 sono a Modena

  • Incidente in via Pancaldi, non ce l'ha fatta lo scooterista di 55 anni

  • Coronavirus, 69 nuovi casi in regione. La metà tra Bologna e Reggio Emilia

  • Coronavirus. Tampone obbligatorio per chi rientra da Spagna, Grecia, Croazia e Malta

  • Covid, famiglie e imprese dovranno segnalare i rientri dall'estero. Poi quarantena in hotel

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento