Nuovo semaforo per non vedenti, in via Galilei sarà il ventesimo della città

Sarà realizzato in via Galilei nei pressi del capolinea del bus. Ok al progetto esecutivo. Contributo del Ministero, per un costo complessivo di 74 mila euro

Sarà il ventesimo semaforo cittadino attrezzato per rispendere alle esigenze delle persone con disabilità visiva e potrà essere operativo nel giro di alcuni mesi. È stato approvato nei giorni scorsi, infatti, il progetto esecutivo per la realizzazione in via Galileo Galilei a Modena di un nuovo semaforo pedonale dotato dei dispositivi acustici e di prenotazione, così come dei percorsi tattili che consentono il passaggio in autonomia anche a non vedenti e ipovedenti. Il costo complessivo previsto è di 74 mila euro.

La delibera, approvata dalla giunta su proposta dell’assessora alla Mobilità Alessandra Filippi, ricorda che l’intervento può contare su di un finanziamento del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di quasi 52 mila euro ottenuto nell’ambito di un bando specifico per assegnare contributi fino al 70 per cento degli investimenti di questo tipo.

L’impianto semaforico sarà collocato nel tratto a sud di via Galilei per servire il capolinea della linea 4 del trasporto pubblico in una zona dove, oltre al Comando della Polizia municipale e alla Motorizzazione civile, ci sono molte attività economiche nelle quali lavorano anche alcune persone con disabilità visive che, così, potranno raggiungere in piena sicurezza e autonomia la fermata del mezzo pubblico. La strada ha una larghezza di circa 10 metri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il semaforo sarà dotato di dispositivi acustici e di prenotazione pedonale per ipovedenti e completato di percorsi tattili Loges (Linea di orientamento, guida e sicurezza) per guidare le persone fino alla pensilina del bus grazie anche all’inserimento nella pavimentazione del marciapiedi di speciali piastrelle che consentano alle persone di riconoscere l’itinerario al contatto con i piedi o con il bastone di accompagnamento. L’intervento prevede anche l’abbattimento di tutto le barriere architettoniche presenti sul percorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa dopo la scuola, si cerca una 16enne di Sassuolo

  • Focolaio in un bar di Carpi, l'Ausl invita gli avventori a fare il tampone

  • Altri quattro casi nelle scuole. Classi in isolamento a Modena, Carpi e Castelfranco

  • Vintage e Second Hand | 4 negozi di pezzi d'abbigliamento unici e pregiati a Modena

  • Covid, positività in 13 scuole modenesi. Nuovo caso al "Fermi"

  • L'auto si schianta contro una casa, 20enne muore sul colpo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento