menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sfogline bolognesi Patrimonio Unesco, anche Castelfranco sostiene la candidatura

Lettera aperta del Sindaco Giovanni Gargano, che invita a non guardare ai confini amministrativi: "La figura delle sfogline è comune in tutta la Regione Emilia-Romagna"

Anche la Città di Castelfranco Emilia guarda con interesse il percorso per candidare le sfogline di Bologna a patrimonio immateriale dell’Unesco: nel nostro territorio, infatti, attraverso la storia del tortellino tradizionale, l’arte della sfoglia è ancora viva e centrale. Superando i confini e i campanili, il sindaco Giovanni Gargano ha scritto ua lettera aperta in cui sostiene il percorso avviato sotto le due torri.

"Qui, da 40 anni, festeggiamo ogni anno la Sagra del Tortellino Tradizionale di Castelfranco Emilia, promossa dall’Ass. La San Nicola.  Inoltre il 1 novembre 2020 è nata l’associazione delle ’Maestre Sfogline di Castelfranco Emilia per tramandare la tradizione culinaria e culturale del territorio. Queste Associazioni che custodiscono questo patrimonio storico, culturale e sociale hanno un ruolo centrale anche nel progetto che vede la collaborazione tra la Regione Emilia Romagna, l’Amministrazione comunale e il Ministero della Giustizia rivolto ai detenuti della Casa di Lavoro cittadina, presso il Forte Urbano. Saranno proprio le Sfogline a “fare scuola” tramandando l’arte della sfoglia e producendo, insieme ai detenuti, il Tortellino Tradizionale di Castelfranco Emilia, in un importante progetto di comunità".

"Dalla sfoglia al mattarello, la cui origine è riconducibile al XV secolo, non vengono prodotti solo i magnifici Tortellini Tradizionali della San Nicola ma numerosi formati di pasta che rappresentano l’orgoglio di un’intera Regione, non solo del suo Capoluogo.  I confini della tradizione culinaria, per fortuna, non sono sovrapponibili ai confini amministrativi.  La figura delle “sfogline” è comune in tutta la Regione Emilia-Romagna. Il tessuto sociale di questa Regione si caratterizza, nell’ultimo secolo, da questa figura che ha un ruolo fondamentale all’interno dell’economia domestica che ha influenzato la struttura sociale delle nostre comunità tramandando per generazioni questi valori fondamentali. L’Emilia-Romagna ha fatto dell’apertura e dello scambio la propria ricchezza e la propria cultura, ecco perché riteniamo sia giusto riconoscere il ruolo delle sfogline in un ambito più ampio e più coerente con la lettura della tradizione di un territorio vasto".

"Pertanto, come Sindaco di questa Città, ci candidiamo al fianco della Città di Bologna per poter sostenere questo percorso di candidare le Sfogline emiliano romagnole con la nostra storia, valori ed eccellenze che tramandiamo da 40 anni attraverso la storia del Tortellino Tradizionale di Castelfranco Emilia e in piena collaborazione con l’Associazione La San Nicola e l’Ass. delle Maestre Sfogline di Castelfranco Emilia". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ufficiale, l'Emilia-Romagna torna in zona arancione da lunedì

Attualità

Zona arancione, cosa cambia da lunedì 12 aprile a Modena

Attualità

Focolaio covid all'Ospedale di Sassuolo, positivi 15 pazienti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Appartamento in fiamme a Finale Emilia, due persone in ospedale

  • Cronaca

    Violenza domestica, 26enne di Pavullo finisce in carcere

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento