Sabato, 13 Luglio 2024
Attualità

Si rimuovono 8 alberi secchi o a rischio schianto a Modena

I lavori in partenza in settimana in diverse aree cittadine. L’abbattimento a tutela della sicurezza dei cittadini: le piante sono secche o a rischio schianto a causa di malattie

Nell'ambito del piano di controllo del patrimonio arboreo, il Comune di Modena ha disposto la rimozione di otto alberi in diverse aree cittadine, per lo più pioppi, a seguito di controlli di stabilità e sullo stato di salute delle piante. L'intervento è necessario per garantire la sicurezza dei cittadini, poiché le piante risultano secche o a rischio schianto a causa di problemi e malattie irreparabili.

I lavori inizieranno entro la settimana e saranno eseguiti dalla ditta Giovetti, con il coordinamento dei tecnici del servizio di Manutenzione urbana del Comune. Ecco i dettagli degli alberi interessati:

  • Area Peep di Stradello Romano: Sarà abbattuto un pioppo cipressino completamente secco, situato accanto a un percorso pedonale e a ridosso dell'area gioco.
  • Peep Nonantolana: Verranno rimossi due alberi, un pioppo cipressino secco e una quercia secca, entrambi situati vicino a percorsi pedonali e aree gioco.
  • Zona di Via Indipendenza: Sarà rimosso un pioppo nero ibrido inclinato verso la pista ciclabile, con una carie profonda al colletto che ne compromette la stabilità.
  • Via Miglioli: Intervento su un pioppo nero affetto da carie profonde e necrosi, a rischio cedimento.
  • Parco Respighi: Identificato un pioppo bianco con una ferita estesa e carie, che provoca una cavità al cilindro centrale, obbligando alla rimozione.
  • Strada Minutara: Abbattimento di un pioppo nero inclinato e sbilanciato, danneggiato all'apparato radicale.
  • Parco Benedetto Marcello: Rimozione di un pioppo canadese con estese cavità e carie che ne compromettono la stabilità.

L’intervento è mirato a prevenire incidenti e garantire la sicurezza delle aree verdi frequentate dalla cittadinanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si rimuovono 8 alberi secchi o a rischio schianto a Modena
ModenaToday è in caricamento