Sindaco e Forze dell'Ordine a sirene spiegate per salutare gli operatori dell'Ospedale di Carpi

Auto con sirene e lampeggianti accesi davanti al Pronto Soccorso. Prosegue il potenziamento dell’ospedale e dei servizi territoriali anche grazie all’acquisizione di nuovo personale: più di 50 tra infermieri e OSS

Un momento di grande commozione, oggi pomeriggio, davanti al Pronto Soccorso di Carpi: Carabinieri, Polizia di Stato, Polizia Municipale, Guardia di Finanza e Croce Rossa hanno acceso sirene e lampeggianti dei loro mezzi in segno di ringraziamento agli operatori sanitari dell’Ospedale Ramazzini impegnati nell’emergenza coronavirus. Presente, tra gli altri, una delegazione dell’Azienda USL di Modena composta da personale e dirigenti del PS, della Direzione sanitaria e del Distretto di Carpi.

Un omaggio sentito, quello del personale delle Forze dell’Ordine, e un gesto di riconoscenza che dà ancora più valore al lavoro svolto quotidianamente da medici, infermieri, tecnici, operatori socio-sanitari e tutto il personale sanitario e non, coinvolto in questa lotta contro il virus.

Al Ramazzini, intanto, prosegue l’attività di potenziamento dei reparti e dei percorsi per garantire la migliore assistenza possibile: sono presenti aree a diversa intensità di cura dedicate al ricovero dei pazienti positivi e percorsi e aree dedicati per i casi sospetti, in attesa dell’esito del tampone. L’integrazione tra i servizi ospedalieri e quelli territoriali ha la sua espressione migliore nell’attivazione – il distretto delle Terre d’Argine è stato il primo in provincia - delle USCA, le Unità Speciali di Continuità Assistenziale: a Carpi sono due i pool di medici e infermieri attivi sul territorio, dedicati all’assistenza al domicilio dei pazienti positivi che non necessitano di ricovero ospedaliero; al momento sono circa 6 gli interventi effettuati ogni giorno. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sempre sul distretto di Carpi, a potenziamento dell’assistenza in questa fase di emergenza è stata fatta un’acquisizione di nuovo personale, tra ospedale e territorio: 34 infermieri con diversi profili contrattuali e 20 operatori socio-sanitari sono arrivati sul territorio solo nel mese di marzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa dopo la scuola, ritrovata a Pavia la 16enne di Sassuolo

  • Vintage e Second Hand | 4 negozi di pezzi d'abbigliamento unici e pregiati a Modena

  • Covid, positività in 13 scuole modenesi. Nuovo caso al "Fermi"

  • L'auto si schianta contro una casa, 20enne muore sul colpo

  • Castelvetro, ciclista di 27 anni esce di strada e perde la vita in via Bionda

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento