Coronavirus. Al Policlinico e a Baggiovara 176 pazienti positivi. 24 operatori contagiati

2.207 tamponi effettuati dalla Virologia del Policlinico. Tante richieste di medici e infermieri in pensione di ritornare in servizio. Stamattina ne sono stati “assunti” due

La situazione di stamattina vede nel complesso ricoverati in Azienda Ospedaliero Universitaria 176 pazienti COVID positivi: 50 all’Ospedale Civile e 126 al Policlinico. Sono i numeri che arrivano oggi dal Policlinico e dall'Ospedale di Baggiovara. Di questi, sono in terapia intensiva 50 pazienti: 27 nei posti intensivi gestiti dal Prof. Girardis in Policlinico e 23 nella terapia intensiva dell’Ospedale Civile diretta dalla Dr.ssa Bertellini. Risultano inoltre in attesa di conferma diagnostica 100 casi sospetti ricoverati.

Al Policlinico in degenza ordinaria sono seguiti 99 pazienti positivi, dei quali 47 presso le Malattie Infettive e 52 negli altri reparti.

All’ospedale di Baggiovara, sono 27 i ricoverati in degenza ordinaria, concentrati in particolare presso settori specificamente individuati sulla base del piano di attivazione posti letto, aziendale e provinciale.

Circa il personale che finora ha avuto riscontro di positività per il Coronavirus, verosimilmente acquisito per contatti esterni, ad oggi si contano 24 operatori dei due ospedali.

Continua senza sosta, giorno dopo giorno, a cura delle Aziende Sanitarie della Provincia di Modena, l’attuazione del piano organizzativo che sta progressivamente portando ad ampliare specifici settori, sia in degenza ordinaria che in terapia intensiva, per la gestione dei casi COVID positivi. La risposta organizzativa delle strutture sanitarie segue una strategia complessiva integrata a tutti i livelli istituzionali, provinciali e regionali.

Negli ultimi giorni è stata data attuazione ad ulteriori scelte organizzative volte a dare risposte ai bisogni di salute dei cittadini modenesi, come ad esempio la gestione del parto nelle donne gravide con sospetta infezione da coronavirus, o ancora, la riorganizzazione della gestione dei tamponi oro-naso-faringei per arrivare alla diagnosi in modo più veloce.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come spesso accade nei momenti di difficoltà, questa epidemia ha fatto emergere la solidarietà e la voglia di dare il proprio contributo ai colleghi impegnati sul campo, infatti sono giunte numerose richieste di rientrare al lavoro da parte di tanti operatori sanitari in pensione, medici e infermieri soprattutto, che chiedono di poter contribuire fattivamente alle attività di reparto in un momento particolarmente difficile. Al momento sono stati “assunti” due medici in pensione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina nella villa di Luca Toni, famiglia legata e minacciata con la pistola

  • Castelvetro, motociclista si scontra con un trattore e perde la vita

  • Piatto dell'anno 2021, Massimo Bottura sperimenta e vince ancora

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Nuovo Dpcm a breve: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Scuole, contagi in altre 21 classi. Cinque finiscono in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento