menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Soliera si fa "verde" tra la piantumazione di nuovi alberi e potature

Si amplia il verde pubblico di Soliera. L’assessore all’Ambiente Katia Mazzoni: “un progetto triennale per un'azione organica e puntuale”

Soliera conferma la sua vocazione ambientale, mettendo a dimora 135 nuovi alberi e almeno 330 arbusti lungo diverse vie del centro, all'interno del parco Saragat e nel parco del monumento di Limidi.

In questi giorni è in fase di completamento un intervento di piantumazione di nuovi alberi per la quale l'amministrazione comunale ha investito 60.000 euro: 40.000 provenienti da Hera per la compensazione ambientale e 20.000 da risorse di bilancio.

Parco Saragat

All'interno del parco Saragat, sono stati messi a dimora, a lato del percorso ciclo pedonale, 32 peri  in un filare che prosegue in via Stradello Morello con 20 nuovi carpini che costituiscono in tal modo un limite del parco, separandolo dalla strada, e arrivano alla fine dell'area sgambatoio dei cani, coprendo anche una piccola porzione di via Verdi.

Sempre all'interno all'area recintata per i cani, due pini neri (Pinus nigra), potenzialmente soggetti a infestazione da Processionaria del pino, molto dannosa per uomini e animali, sono stati sostituiti con due gelsi bianchi 'fruitless'. In tutto sono 52 nuovi alberi che segnano ora il confine tra zona abitata e area industriale. Di prossima realizzazione è l'impianto di irrigazione.

Via Loschi

Attraversando Stradello Morello, in un percorso di continuità sulla ciclo-pedonale che entra e prosegue in via Loschi, sono stati messi a dimora 16 aceri campestri  per proseguire su via Roncaglia con ulteriori 14 aceri ricci . Sempre lungo via Loschi, davanti al bocciodromo e alle scuole Sassi, 10 aceri rossi  sono stati messi a dimora in altrettante aiuole che negli anni avevano perso le loro alberature, completando così le aree verdi del parcheggio. Nel complesso un cambio di look per un intero quartiere che va in direzione della rigenerazione urbana, del miglioramento ambientale e paesaggistico del territorio solierese.

Via Matteotti

Anche in via Matteotti, già oggetto di un'importante opera di riqualificazione del marciapiede per l’eliminazione delle barriere architettoniche, sono stati messi a dimora 33 nuovi alberi, a fronte del necessario abbattimento di 13 Ginkgo biloba: quasi il triplo, a testimonianza della sensibilità ambientale dell’amministrazione comunale. Nello specifico, dal lato opposto della strada rispetto al nuovo marciapiede, sono stati piantati 16 aceri campestri, mentre all'interno del cortile della Casa Residenza Pertini, a ridosso del cancello che confina con il marciapiede oggetto dell'intervento, sono stati messi a dimora 10 ciliegi (Prunus avium Plena) più altri 2 nell'area interna. Infine 5 carpini hanno trovato posto all'interno del cortile della “Pertini”, sul lato nord, lungo via Muratori.

A Limidi

Nel Parco del Monumento, sono stati piantati 4 aceri ricci rossi  e a breve verranno piantati circa 330 arbusti di diverse specie   che copriranno i 136 metri di perimetro del parco. La ditta che si occupa delle piantumazioni è la società cooperativa agricola forestale Casa Fontana di Pavullo.
Infine, tornando su Soliera, in via IV Novembre, interessata dal progetto di riqualificazione complessiva del centro storico, verranno piantati un tiglio (Tilia hybrida argentea x platifillus) e 5 aceri campestri.

Prosegue anche il censimento del Verde Pubblico per il quale l'amministrazione comunale ha stanziato 70.000 euro e che riguarda circa 7.200 alberature, oltre alle ceppaie, e prevede la geolocalizzazione e la cartellinatura mediante targhetta degli alberi, con rappresentazione grafica su cartografia in formato digitale. Quest'ultima consentirà la consultazione delle informazioni relative a ogni singolo esemplare e sarà utile per la programmazione e la gestione delle manutenzioni, oltre ad essere accessibili direttamente dalla cittadinanza sul web. Nelle prossime settimane, compatibilmente con le condizioni atmosferiche, la ditta che si occupa della manutenzione dei giochi completerà le pavimentazioni anti-trauma sotto le altalene dei parchi di Soliera e delle frazioni, e sostituirà la staccionata di legno che delimita l'area verde del Centro Civico di Sozzigalli.

“Quando si parla di verde pubblico”, spiega l’assessore all’Ambiente Katia Mazzoni, “non dobbiamo pensare solo alle alberature, ma ai parchi nella loro complessità, programmando interventi organici e pluriennali. Il nostro è un progetto complessivo, con 180.000 euro stanziati in tre anni consecutivi, che comprende alberi, siepi e prati, in un'ottica di censimento, implementazione, cura (irrigazione, sfalcio e potatura), ma anche arredi (panchine, tavoli, porta-biciclette) e giochi, con un occhio di riguardo alla loro manutenzione e/o sostituzione, senza dimenticare un progetto coordinato di segnaletica sul quale stiamo lavorando.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ferrari, a maggio apre il ristorante Cavallino di Maranello

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento