menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto di repertorio

foto di repertorio

Sopralluogo al campo nomadi di Mirandola, alcune famiglie pronte al trasloco

Un nucleo famigliare ha già annunciato il tasferimento, mentre per altri si attiveranno i servizi sociali. Impianti luce e gas bocciati dai Vigili del Fuoco

Sopralluogo stamani, presso il campo nomadi situato ai lati di via Statale nord a Mirandola. Lo ha disposto il Sindaco della città dei Pico Alberto Greco al fine di accertare le condizioni di sicurezza inerenti all’incolumità sia pubblica che privata.

Intorno alle ore 9:00 personale dei Servizi Sociali accompagnato del Servizio Igiene Pubblica dell’AUSL, dai Vigili del Fuoco del comando provinciale di Modena e dagli operatori della Polizia Locale del presidio mirandolese si sono recati, coordinati dell’Assessore alle Politiche economiche e Benessere sociale con delega alla Sicurezza urbana e disabilità, Giuseppe Forte, nell’area dove si trova il campo.

Il sopralluogo si è svolto con la massima collaborazione degli otto nuclei famigliari che risiedono nel campo. Nel corso della visita, è emerso in primo luogo che uno dei nuclei famigliari presenti, sotto la guida dei servizi sociali ha già deciso di trasferirsi in un’abitazione all’interno del territorio comunale di Mirandola. Scelta che ha indotto alla messa in vendita della casa mobile dove abitava. Un fatto che ha contribuito ad avanzare da parte di altri nuclei residenti, la preliminare richiesta verbale a trasferirsi in un’abitazione civile, motivata dalla difficoltà abitative che vengono riscontrate a seguito delle condizioni atmosferiche che si presentano stagionalmente, senza trascurare i molteplici disagi che si riscontrano vivendo in un campo. Questo particolare desiderio è stato manifestato da quelli che abitano principalmente da soli o da persone con problemi di salute.

Sulla base di queste richieste l’Assessore ha immediatamente condiviso l’intenzione dell’Amministrazione di attivare la procedura attraverso i servizi sociali per l’individuazione e successiva assegnazione di abitazioni che rispecchiano le esigenze dei richiedenti.

I Vigili del Fuoco dal canto loro, hanno rilevato ai fini della sicurezza antincendio che gli impianti elettrici e gli allacciamenti di alcune bombole di gas GPL necessitano di una generale opera di revisione e manutenzione. Oltre al fatto che i quadri di fornitura di energia elettrica presentano segni di danneggiamenti.

L’Assessore ha sottolineato che verranno attivate da subito tutte le procedure per recuperare le criticità rilevate attraverso i servizi di riferimento per la basilare messa in sicurezza del campo. Forte ha poi concluso che è volontà di questa Amministrazione di offrire a tutti i cittadini mirandolesi una sistemazione confortevole che consenta di affrontare la quotidianità in modo sereno, ma senza tralasciare il decoro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Contagio, oggi 379 casi e 7 decessi in provincia di Modena

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento