menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Donazioni. Il sostegno di BPER Banca alla Fondazione Hospice Modena

L’Istituto di credito ha deciso di devolvere alla Fondazione 300 mila euro per gli anni 2020-2022

Si è tenuta questa mattina presso Villa Montecuccoli a Baggiovara (Modena) una conferenza stampa per illustrare le modalità del sostegno di BPER Banca alla Fondazione Hospice di Modena Dignità per la vita “Cristina Pivetti”. Hanno partecipato all’evento Pietro Ferrari, Presidente di BPER Banca, Gabriele Luppi, Presidente della Fondazione Hospice Modena, Gian Carlo Muzzarelli, Sindaco di Modena, Antonio Brambilla, Direttore generale dell’Ausl di Modena, Vanna e Gian Carlo Pivetti, fondatori e promotori di Hospice Modena.

La Fondazione Hospice Modena nasce il 20 giugno 2019 a opera del Comitato Hospice Modena nel ricordo della dottoressa Cristina Pivetti. La Fondazione, che raccoglie i fondi necessari per la realizzazione della struttura in accordo con le istituzioni competenti, potrà contare da oggi sul sostegno di BPER Banca. L’Istituto ha infatti deciso di devolvere alla stessa Fondazione 300 mila euro per gli anni 2020-2022.

Oltre all’erogazione liberale BPER supporterà la Fondazione nell’attività di fundraising, attraverso il servizio network di “Produzioni dal basso”, la prima piattaforma italiana di raccolta fondi online e innovazione sociale, che consentirà all’Ente di creare momenti di formazione, selezione e cofinanziamento per le proprie iniziative.

Durante la presentazione alla stampa del supporto di BPER Banca in favore della Fondazione Hospice Modena, il Presidente Pietro Ferrari ha dichiarato: “La forte crescita dimensionale, che oggi vede BPER posizionata tra le prime banche nazionali, non ha mai fatto perdere di vista un valore fondante per questo Istituto, ovvero la vicinanza ai territori e alle persone. Una vicinanza che si traduce in una serie di attività e iniziative tra cui, appunto, il sostegno con erogazioni liberali alle realtà locali e nazionali che sottopongono a BPER progetti di particolare rilievo non solo in ambito sanitario, ma più in generale con rilevanza sociale. Siamo quindi orgogliosi di contribuire alla realizzazione del primo Hospice territoriale a Modena, che sono sicuro diventerà un punto di riferimento per l’intera comunità”.

Il Presidente della Fondazione Hospice Modena, Gabriele Luppi, ha a sua volta affermato: “Lo scopo dell’Hospice territoriale è quello di accogliere, in una ‘casa' bella e accogliente, pazienti con malattie avanzate, non più responsive a trattamenti specifici, bisognosi di cure palliative non attuabili a domicilio, con lo scopo primario di alleviare la sofferenza di pazienti e familiari e dare valore e dignità ad ogni giorno di vita. Colgo quindi l’occasione per esprimere il più vivo ringraziamento a BPER Banca per l’importante donazione a sostegno del progetto Hospice di Villa Montecuccoli. Si tratta di un grande atto a beneficio della comunità modenese, che favorisce al contempo il recupero di un bene storico della città”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ufficiale, l'Emilia-Romagna torna in zona arancione da lunedì

Attualità

Zona arancione, cosa cambia da lunedì 12 aprile a Modena

Attualità

Focolaio covid all'Ospedale di Sassuolo, positivi 15 pazienti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento