rotate-mobile
Attualità

Stress covid, nei due ospedali modenesi assistenza per 203 professionisti sanitari

Il personale dedicato al supporto dei colleghi ha effettuato in due anni 580 colloqui. Oltre 2.000 i contagi fra il personale

Un aiuto a medici e infermieri durante la pandemia? In Azienda ospedaliero-universitaria a Modena, che gestisce Policlinico e ospedale di Baggiovara, da febbraio 2020 a dicembre 2021 sono stati 203 i professionisti che hanno richiesto una consulenza, con un'età media di 47 anni. Di questi, il 77% è rappresentato da donne. Il 73% dei professionisti presi in carico appartiene al comparto Sanitario e Tecnico dell'azienda, mentre l'area di emergenza-urgenza è di nuovo quella maggiormente rappresentata (43%).

Ci sono stati in tutto 580 colloqui complessivi, 442 dei quali hanno interessato il comparto sanità. "Ancora una volta, è stata l'Emergenza-Urgenza a 'pagare' il prezzo più alto, esprimendo un più elevato bisogno di assistenza psicologica proprio in virtù dell'importante ruolo di filtro svolto", confermano in azienda anticipando alcuni numeri verso il 27 maggio, quando si terrà in città il convegno "Salute Organizzativa: sfide ed opportunità nel mondo sanitario che cambia". Tra le cause all'origine delle richieste di aiuto, la sintomatologia prevalente è quella da stress (49,75%), seguita da quella ansiosa (24,63%), ansioso-depressiva (19,70%) e depressiva (5,91%).

Pandemia in netta frenata nel modense, dopo due mesi calano anche i ricoveri

"La maggior parte degli interventi ha avuto come finalità la normalizzazione/psicoeducazione rispetto alle reazioni dei professionisti all'evento (58%) e l'implementazione di strategie di coping (32%)", emerge ancora dai dati raccolti, tra i quali viene ricordato che a marzo 2022 sono stati superati i 2.000 casi di positività tra gli operatori.

Più in generale, come ci si attendeva, il Covid "ha colpito maggiormente gli operatori sanitari rispetto ai non sanitari. Tra i sanitari, ad ammalarsi di più sono stati infermieri e operatori sociosanitari, seguiti dai medici. In particolare, il rischio di Covid-19 è stato più che triplo negli infermieri e negli operatori sociosanitari rispetto agli operatori non sanitari, e doppio nei medici", continua la ricerca. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stress covid, nei due ospedali modenesi assistenza per 203 professionisti sanitari

ModenaToday è in caricamento