Illuminazione pubblica, in arrivo nuovi lampioni a led in tutta Vignola

L’Amministrazione Comunale ha definito in questi giorni un nuovo accordo integrativo e transattivo con la società che attualmente gestisce l’illuminazione pubblica, la Conversion & Lighting, controllata Engie. A illustrare i principali dettagli del nuovo accordo è il sindaco vicario, Angelo Pasini, che spiega: “Nel luglio del 2017, quando ci insediammo come amministratori, riscontrammo come le carenze del servizio di pubblica illuminazione erano ormai una costante e negativa consuetudine in tutta la città. Lampioni spenti e danneggiati ovunque. Fu così che applicammo le penali previste dal contratto, che nel volgere di pochi mesi raggiusero la ragguardevole cifra di 814mila euro di crediti vantati oggi dal Comune di Vignola nei confronti del gestore. In questi anni è stato ripristinato il servizio di assistenza tecnica e reperibilità per la manutenzione e riparazione di lampioni e impianti elettrici. Con l’assistenza di un legale e di una società di consulenza tecnica, l’Ufficio Tecnico municipale, area Lavori Pubblici, ha costruito un atto integrativo e transattivo del contratto vigente, vantaggioso per entrambe le parti".

"Sulla base del nuovo accordo la società di gestione pubblica illuminazione si impegna a: sostenere la spesa di 300mila euro per l'installazione di nuovi lampioni nelle vie di Vignola ancora sprovviste; rinunciare al credito di 450mila euro che il Comune di Vignola deve ancora pagare per gli investimenti sugli impianti eseguiti nel 2013 dal gestore; sostenere la spesa di 1,1 milioni di euro per la sostituzione dei vecchi lampioni (oltre 4.000 sono i punti luce in città) e installare quelli con tecnologia a led, a consumi energetici ridotti. Questa tecnologia consentirà al gestore di ridurre la bolletta energetica e di ottenere i “certificati bianchi” per la riduzione di emissioni inquinanti in atmosfera.  Non dimentichiamo infatti che l’energia elettrica per accendere i lampioni è prodotta anche da centrali a combustibili fossili. Risparmiare energia significa inquinare meno".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Parte del ricavato della vendita dei certificati bianchi andrà a beneficio delle casse comunali, essendo questa una iniziativa prevista dal Patto dei Sindaci dell'Unione Europea, sottoscritto anche dal Comune di Vignola nel 2019, per la riduzione delle emissioni in atmosfera. In cambio, il Comune di Vignola rinuncia alla riscossione delle penali applicate per i disservizi riscontrati negli anni 2017 e 2018”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid. Studenti positivi in quattro scuole di Modena e in una di Carpi

  • Focolaio in un bar di Carpi, l'Ausl invita gli avventori a fare il tampone

  • Scomparsa dopo la scuola, si cerca una 16enne di Sassuolo

  • Altri quattro casi nelle scuole. Classi in isolamento a Modena, Carpi e Castelfranco

  • Vintage e Second Hand | 4 negozi di pezzi d'abbigliamento unici e pregiati a Modena

  • Covid, positività in 13 scuole modenesi. Nuovo caso al "Fermi"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento