Terapie sperimentali, anche a Modena il Tocilizumab sembra dare buoni risultati

Al momento nella ventina di pazienti nei quali è stato usato si rilevano buone risposte, anche se occorre più tempo per valutare i reali risultati della terapia

Accanto all'emergenza sanitaria non bisogna perdere di vista le terapie per contrastare il Coronavirus. Al centro delle speranze della medicina in Italia c'è al momento il Tocilizumab, un farmaco immunosoppressore, già in uso soprattutto per il trattamento dell'artrite reumatoide e dell'artrite idiopatica giovanile sistemica, una grave forma di artrite reumatoide dei bambini.  

Nei giorni scorsi l'Azienda Ospedaliero Universitaria di Modena ne aveva comunicato l’utilizzo, in associazione con l’idrossiclorochina, per abbassare la carica virale nei pazienti COVID-19 positivi. Al momento nella ventina di pazienti nei quali è stato usato si rilevano buone risposte, anche se occorre più tempo per valutare i reali risultati della terapia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'azienda modenese potrebbe essere a breve confermata da parte dell’AIFA fra i centri inseriti in una sperimentazione nazionale del farmaco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Modena e provincia: 10 idee per il weekend

  • Coronavirus, tornano a crescere i casi in regione. "Stiamo testando gli asintomatici"

  • Contagio, due nuovi casi a Carpi e Castelvetro. Deceduta una 54enne

  • Auto ribaltata dopo un tamponamento in via Giardini, un ferito a Formigine

  • Covid. In Emilia-Romagna oggi 31 casi e 7 decessi

  • Le creme solari pericolose per la salute: 4 sostanze fondamentali

Torna su
ModenaToday è in caricamento