menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spid, attivato il riconoscimento de visu presso il Comune di Vignola

Poter eseguire diverse operazioni collegate ai servizi degli uffici pubblici direttamente da remoto è diventata una necessità per molti. Il comune di Vignola attiva il riconoscimento de visu per lo spid

Tra le conseguenze dirette della pandemia c’è anche la necessità per i cittadini di poter eseguire il maggior numero possibile di operazioni da remoto, in modo da evitare assembramenti presso uffici o luoghi esterni alla propria abitazione.

Per il cittadino è diventato fondamentale, quindi, poter disporre di uno Spid, il sistema unico di identità digitale che consente di accedere ai servizi della Pubblica amministrazione.

Come ottenere uno spid?

Per ottenere lo Spid si può scegliere tra diversi gestori di identità abilitati: chi opta per Lepida, lo strumento operativo promosso dalla Regione Emilia-Romagna per lo sviluppo delle infrastrutture di telecomunicazione degli Enti locali, oggi può concludere il procedimento previsto presso lo Sportello1 del Comune di Vignola, situato in via Marconi n.1.

Per agevolare i cittadini, infatti, il Comune di Vignola si è organizzato per consentire di svolgere presso i propri uffici, in maniera del tutto gratuita, la verifica de visu dell’identità personale, uno dei passaggi cruciali per ottenere lo Spid. 

In pratica l’utente, che deve essere dotato di mail personale e numero di cellulare, effettua online le operazioni di pre-registrazione, ovvero inserisce carta d’identità e codice fiscale al link di lepida. Quando arriva alla richiesta specifica, indica come punto per il riconoscimento de visu il Comune di Vignola. Prende poi appuntamento allo Sportello1 scrivendo a sportello1@comune.vignola.mo.it oppure telefonando ai numeri 059/777550 – 059/777532, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 13.00 e il giovedì dalle 15.00 alle 17.30. E’ importante sottolineare che una volta che il cittadino abbia effettuato il riconoscimento, uscirà dagli uffici del Comune con lo Spid già attivato.

“E’ una importante opportunità quella proposta dal nostro Servizio per i rapporti con il cittadino, i cui addetti ringrazio per la disponibilità dimostrata  – spiega la sindaca di Vignola Emilia Muratori – Siamo infatti in grado di offrire un servizio gratuito e sicuro per la nostra comunità, soprattutto in un momento così delicato come l’attuale. E’ utilizzando lo Spid, ad esempio, che si può accedere al proprio fascicolo sanitario o partecipare al cosiddetto “cashback”. Come Amministrazione siamo impegnati nel processo di digitalizzazione dei servizi e per una maggiore diffusione della cultura digitale tra i nostri concittadini”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Contagio, 113 casi in provincia. Tre decessi e tre ricoveri

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento