rotate-mobile
Attualità

Sport. Contributo alle Dogali contro il “caro energia”

Contributi per 175mila euro per i maggiori costi delle utenze, mentre partirà l’intervento di efficientamento con fondi Pnrr. L’assessora Baracchi: “Vasca da 50 metri centrale sul territorio”

Contrastare il “caro energia” per continuare a garantire un servizio di profonda valenza sociale per famiglie e atleti: con questi obiettivi il Comune di Modena ha destinato un contributo di quasi 175mila euro alle piscine Dogali, dove nelle prossime settimane prenderanno il via i lavori di efficientamento energetico finanziati con fondi del Pnrr. L’erogazione delle risorse è al centro della delibera di giunta, proposta dall’assessora allo Sport Grazia Baracchi, con cui l’Amministrazione comunale interviene a favore della sostenibilità gestionale della struttura in concessione alla società Dogali Ssdsrl.

Sottolineando l’importanza del sostegno, l’assessora allo Sport Grazia Baracchi ha messo l’accento “sulla centralità che la vasca da 50 metri delle Dogali ha nel territorio per la pratica sportiva a diversi livelli e per tutte le discipline natatorie: dagli atleti che hanno necessità di allenarsi in vasca lunga alla pallanuoto, passando per il nuoto sincronizzato”.

Il provvedimento scaturisce a seguito della richiesta della società di revisione del Piano economico-finanziario (Pef) aggiornato nel 2021. L’aumento dei costi delle utenze si configura, infatti, come “un evento straordinario non imputabile al concessionario – si sottolinea nella delibera – e fortemente destabilizzante nei termini di equilibrio economico-finanziario della concessione di gestione della piscina”. A fronte delle maggiori spese sostenute tra il 2021 e il 2022, quindi, il Comune ha erogato la somma di 174.481 euro (al lordo di oneri fiscali e contributivi). Il contributo, precisa ancora il provvedimento, “non costituisce un ‘aiuto di Stato’ anche perché va parzialmente a ovviare i danni arrecati da calamità naturali o eventi eccezionali e, pertanto, non falsa o minaccia di falsare la libera concorrenza di mercato. Né la società trae profitto da queste risorse”. L’erogazione è stata approvata dal Consiglio comunale nell’ambito dell’ottava variazione del Bilancio previsionale 2023-2025, rientrando tra le spese di parte corrente della manovra finanziaria.

Alle Dogali sono in corso da tempo lavori di manutenzione straordinaria dell’impianto sportivo e alcuni interventi relativi all’ammodernamento delle dotazioni, come il nuovo sollevatore per persone con disabilità e l’installazione di un nuovo scambiatore che contribuisce al risparmio energetico; nel 2022 sulla vasca da 25 metri sono stati realizzati lavori per 250mila euro e nelle prossime settimane inizierà appunto l’intervento, sostenuto con fondi del Piano nazionale ripresa resilienza per 1,4 milioni di euro, che consentirà un importante abbattimento delle bollette. Il progetto prevede, infatti, la riqualificazione energetica dell’intera struttura con interventi che consentiranno di ridurre i consumi di oltre 600 mila KWh all’anno (con un risparmio economico di circa 100mila euro), realizzando un miglior impatto ambientale, con una stima di 120mila chilogrammi di anidride carbonica in meno all’anno.

In particolare, col finanziamento Pnrr verranno installati: nuovi impianti elettrici a servizio della parte del complesso natatorio che comprende la vasca scolastica e la vasca da 25 metri; una nuova unità di trattamento aria a servizio della vasca da 25 metri con un recuperatore di calore e motori elettrici ad alta efficienza; un nuovo impianto solare termico da 60 metri quadrati per il riscaldamento dell’acqua a uso sanitario; un sistema di ricambio aria a servizio degli spogliatoi della vasca da 50 metri; un sistema di sistema di regolazione e telecontrollo degli impianti. Inoltre, verranno sostituiti gli infissi nella parte del complesso natatorio che comprende la piscina scolastica e la vasca da 25 metri e si procederà alla coibentazione e alla impermeabilizzazione della copertura a onda della vasca da 25 metri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sport. Contributo alle Dogali contro il “caro energia”

ModenaToday è in caricamento