Giovedì, 24 Giugno 2021
Attualità

Spostamento degli appuntamenti vaccinali, l'Ausl richiama i cittadini alla responsabilità

Brambilla: "In Emilia Romagna cittadini abituati molto bene. Per noi è uno sforzo non indifferente"

il Punto vaccinale di Modena presso l'ex Aeronautica Militare ha raggiunto l'importante traguardo delle 100.000 dosi di vaccino anti-Covid somministrate.

IL DG 'MILANESE' BRAMBILLA: CITTADINI EMILIA-R. ABITUATI MOLTO BENE (DIRE) Modena, 10 giu. -

"Spostare migliaia e migliaia di seconde dosi comporta uno sforzo di organizzazione non indifferente", assicura il direttore generale dell'Ausl di Modena, Antonio Brambilla, facendo il punto oggi in videoconferenza su emergenza e vaccinazione. Medico milanese, Brambilla chiede uno sforzo di responsabilità ai cittadini dell'Emilia-Romagna, una regione, dice, dove sono abituati molto bene dal punto di vista sanitario.

"È importante intanto- ragiona il dg parlando di seconde dosi in vacanza e dintorni- sottoporsi alla prima dose di vaccinazione. Nel caso, si sposterà la seconda vaccinazione. Questa mattina abbiamo incontrato i farmacisti e abbiamo dato loro l'indicazione di non rifare la prenotazione in caso di spostamento della seconda dose, ma dire ai cittadini che si rivolgano direttamente al centro unico vaccinale", per evitare dunque di ingolfare le farmacie. Negli ultimi giorni, l'azienda sanitaria stima un 10%-20% di richieste di cambio di prenotazione a livello locale sulla seconda dose, anche se non si tratta di un dato raccolto direttamente e quindi andrebbe aggiornato. Di sicuro, il call center è tornato a intasarsi.

"Sarebbe anzitutto meglio- arriva al punto Brambilla- che i cittadini non cambiassero date, ad esempio. Questa Regione, lo dico anche da lombardo, è abituata a soddisfare qualsiasi richiesta dei suoi cittadini in materia sanitaria. È certamente un'attitudine positiva, che conferma una certa cultura alla base di un servizio sanitario regionale che si colloca tra i migliori d'Europa. Dico solo che i cittadini dovrebbero essere responsabili: spostare migliaia e migliaia di seconde dosi, lo assicuro, comporta uno sforzo di organizzazione non indifferente. Lo faremo, comunque: di certo, la richiesta dovrà essere motivata e tenere conto di un po' di flessibilità".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spostamento degli appuntamenti vaccinali, l'Ausl richiama i cittadini alla responsabilità

ModenaToday è in caricamento