rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Attualità

Nel 2020, 322 matrimoni a Modena: un identikit degli sposi modenesi

Secondo un report pubblicato dal Comune di Modena, nel 2020 si sono unite in matrimonio a Modena 322 coppie. Qual è la loro età? Che grado d'istruzione? Rito civile o rito religioso? Le risposte in un'analisi dei dati statistici

Secono quanto riportato in un report statistico realizzato e messo a disposizione della cittadinanza dal Comune di Modena, nel 2020 sono stati celebrati a Modena 322 matrimoni. Analizzando nel dettaglio i dati presenti sul sito del Comune, emergono informazioni e caratteristiche proprie della società modenese alquanto curiose. Un esempio? La quasi totalità delle coppie unite in matrimonio a Modena nel 2020 ha deciso di sposarsi secondo rito civile. Oppure, nel 2020, si sono sposati più over 50 che trentenni.

Proseguiamo con l'analisi.

A che età si sposano i modenesi? 

Sul podio, le donne spose in età compresa tra i 30 e i 34 anni (69 in tutto), dai 50 in su (65 in tutto) e tra i 25 e i 29 anni (64). Seguono in graduatoria 43 donne che nel 2020 si sono sposate all’età di 35-39 e, a pari merito, 33 le novelle spose di età compresa tra 40 e 44 anni e 45-49 anni. Una la sposa in fascia d'età 16-19.

Gli sposi, invece: gli uomini che nel 2020 hanno deciso di sposarsi a 50 e più anni sono 86. Seguono i 30-34enni (63) e i 35-39enni (50). 

Nel 2020, 103 coppie hanno deciso di sposarsi una seconda volta (o più) 

Nel 2020, 219 coppie hanno deciso a Modena di unirsi in matrimonio per la prima volta abbandonando il corrispondente stato civile di nubile e celibe. D’altro canto, risultano poco più di 100 le coppie di sposi unite in matrimonio per una seconda volta o più.  

Nel dettaglio, sono 31 le donne divorziate che hanno sposato un uomo celibe, 29 le donne divorziate che hanno sposato un uomo divorziato e 3 le donne divorziate unite in matrimonio con un uomo vedovo. Quattro sono, inoltre, le donne vedove sposate una seconda volta o più con un uomo celibe. 

D’altra parte, 31 uomini divorziati si sono uniti in matrimonio, nel 2020, con una donna nubile, 2 gli uomini vedovi che hanno sposato una donna nubile, 2 gli uomini divorziati uniti in matrimonio con una donna vedova e, infine, un uomo vedovo unito in matrimonio con una persona di stato civile “sconosciuto”. 

Titolo di studio degli sposi 

Su un totale di 322 matrimoni nel solo anno 2020, 122 (poco meno della metà) sono le coppie nelle quali sia lo sposo che la sposa possiedono un livello d’istruzione corrispondente alla licenza media. Seguono in graduatoria le coppie formate da entrambi gli sposi in possesso di diploma di laurea (62) mentre 36 sono le coppie composte da una sposa laureata ed uno sposo in possesso di licenza media.  Quattro le coppie di sposi che possiedono – come più elevato grado d’istruzione - la licenza elementare. 

Condizione professionale degli sposi 

Stando ai dati messi a disposizione dal Comune di Modena, diverse sono le coppie unite in matrimonio a Modena nel 2020 composte da uno o due membri senza impiego.  

Nel dettaglio, sono 56 le donne spose che, a differenza del marito, non possiedono un impiego, 13 gli uomini sposi che a differenza della moglie non lavorano e 23 le coppie di sposi composte da membri senza lavoro. Tuttavia, diverse sono le coppie che – nel questionario fornito dal Comune – hanno deciso di non specificare la propria condizione professionale, la quale rimane “sconosciuta” nei registri. 

Rito religioso o rito civile? 

Nel 2020 si sono celebrati a Modena 322 matrimoni. Di questi, 260 hanno deciso di sposarsi secondo rito civile e 62 secondo rito religioso. 

Uno sguardo alla nazionalità 

Tra le 260 coppie sposate attraverso rito civile, 177 sono di nazionalità italiana, 39 quelle composte da uno sposo italiano e una sposa di nazionalità non italiana, 30 quelle composte da entrambi membri di nazionalità non italiana e 14 quelle composte da uno sposo di nazionalità non italiana e una sposa di nazionalità italiana. 

D’altra parte, tra le 62 coppie unite in matrimonio secondo rito religioso, la quasi totalità di esse (59) sono composte da entrambi membri di nazionalità italiana, 3, invece, le coppie unite in matrimonio composte da uno sposo italiano e una sposa di nazionalità non italiana. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel 2020, 322 matrimoni a Modena: un identikit degli sposi modenesi

ModenaToday è in caricamento