menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aule "in prestito" fra scuole. Al Barozzi lunedì catena umana di protesta

Un "abbraccio" alla propria scuola: così studenti e professori dell'istituo di viale Monte Kosica protesteranno il 14 settembre per la suddivisione degli spazi effettuata dalla Provincia

Per garantire ulteriori aule alle scuole con maggiori difficoltà di spazi e per assicurare il rispetto delle regole sui distanziamenti in classe, la Provincia ha programmato l'utilizzo di aule di un istituto da parte di studenti di un'altra scuola in emergenza, nelle vicinanze. Per diversi studenti, dunque l'anno incomicia "fuorisede".

A Modena quattro aule del Wiligelmo saranno utilizzate dal Selmi e dieci aule del Guarini andranno al Cattaneo; a Carpi quattro aule del Vallauri saranno a disposizione del Fanti; a Vignola un'aula della succursale del Levi andrà al Paradisi.

Nell'edificio affittato da alcuni anni dalla Provincia in via Rainusso per uso scolastico (sotto a Palazzo Europa), nove aule saranno utilizzate dal Fermi e altre dieci restano a disposizione dell'istituto Barozzi.

Proprio il Barozzi è al centro della ploemica delle ultime settimane per la mobilitazione dei professori e degli alunni sulle scelte di "spartizione" operate sulle 10 aule in più ricavate nell'ex mensa Cir di viale Monte Kosica. Quattro di quelle aule sono cedute al Muratori San Carlo che da alcuni anni utilizza 16 aule della stessa sede; con questo piano il Barozzi vede un aumento di sei spazi oltre alle aule disponibili in via Rainusso. 

"L'utilizzo di quattro aule del Barozzi da parte del liceo Muratori San Carlo è comunque da considerare una soluzione temporanea; la Provincia ha previsto la realizzazione, in un'area attigua al liceo stesso, di una nuova struttura modulare che consentirà il ritorno al Barozzi di diverse aule utilizzate ora dal liceo", spiega l'Ente.

Il disappunto di docenti e alunni del Barozzi troverà una manifestazione concreta nella giornata di lunedì 14, quando alle ore 9 è prevista una catena umana intorno all'edificio, al grido di "Giù le mani dal Barozzi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la provincia di Modena sarà "zona rossa" da giovedì 4 marzo

Attualità

Firmata l'ordinanza per la zona rossa, il testo e le nuove regole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento