Cpl Concordia, proposto ai dipendenti un taglio di stipendio per sostenere la sanità locale

Uno slancio solidaristico proposto dalla cooperativa modenese, che si concretizzerà in diverse parti d'Italia. In provincia è stato individuato come obiettivo il finanziamento della Pneumologia dell'Ospedale di Mirandola

Ai 1.500 dipendenti delle sedi italiane è stata lanciata la proposta di contribuire con donazioni individuali, detratte dalla busta paga o da permessi convertiti. Tutte vengono destinate a singoli progetti più vicini al territorio di appartenenza, da Milano a Napoli, da Padova a Bari, da Concordia a Roma, per dare risposte concrete alle necessità del tessuto sanitario e sociale. I destinatari? Dalle terapie intensive degli ospedali ai dispositivi di protezione dei sanitari, fino alle realtà impegnate nel sostegno ai disabili e alle famiglie in crisi economica. 

È l'ultima iniziativa anti-Covid di Cpl Concordia, colosso cooperativo della bassa modenese, grazie alla disponibilità dei suoi lavoratori integrata poi con altre somme dall'azienda. Nel modenese, i fondi andranno a favore del potenziamento della Pneumologia dell'ospedale Santa Maria Bianca di Mirandola, per il monitoraggio dei pazienti ricoverati, sia per la gestione di tutte le altre patologie respiratorie, a beneficio dei cittadini del distretto. 

Così, dopo aver prestato fra l'altro alla sanità locale il Concordia hotel di San Possidonio, per le quarantene, evidenzia il presidente Cpl Paolo Barbieri: "In questa situazione, mai vissuta prima a livello nazionale e globale, nessuno puo' pensare di salvarsi da solo, nè come individuo nè come impresa. Sentiamo forte il dovere di confermare, nel solco della storia di Cpl, la nostra attenzione al territorio con l'attuazione di proposte mirate e concrete per affrontare il futuro impegnativo che ci attende".

(DIRE)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Coronavirus, 2.533 nuovi positivi in regione. A Modena un nuovo picco

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Carpi, presentata istanza di fallimento per la Arbos

  • Coronavirus, curva in flessione per la prima volta. Modena ancora al vertice

  • Contagio a Modena, 573 nuovi casi e 7 decessi. Ricoveri stabili

Torna su
ModenaToday è in caricamento