Lunedì, 17 Maggio 2021
Attualità

Talento Riscoperto, il progetto di Associazione Futuro per dare supporto ad over 45 a rischio esclusione

Fornire supporto alle persone a rischio esclusione, isolamento o emarginazione, a causa della disoccupazione, l’età e altre condizioni invalidanti quali la mancanza di formazione specifica. Questo il Progetto ‘Il Talento Riscoperto’

Attraverso il Progetto ‘Il Talento Riscoperto’, Associazione Futuro intende fornire un supporto concreto alle persone che sono a rischio di esclusione, isolamento o emarginazione, a causa della concomitanza dei fattori relative alla disoccupazione, l’età e altre condizioni invalidanti quali la mancanza di formazione specifica, la difficoltà di accesso alle nuove tecnologie, la lingua e talvolta anche la disabilità.

Il progetto intende fornire un supporto educativo e sociale, orientamento al lavoro, azioni di conoscenza di opportunità formative specifiche, contatto con aziende interessate ai profili indicate.

L’obiettivo è di favorire il pieno coinvolgimento dei destinatari nella società, e la realizzazione del loro pieno libero arbitrio.

 “L’idea è nata dal fatto che- afferma Pierluigi Bancale, presidente di Associazione Futuro -  anche a seguito della pandemia, alcuni dati dimostrano che si sta generando una nuova forma di persone definite ‘nuovi poveri’, persone, che pur non rientrando in categorie definite e censibili, subiscono processi di indebolimento e marginalizzazione che comportano l’esclusione dal mondo del lavoro determinati soprattutto dall’età e dallo stato di disoccupazione di lunga durata”.

Attualmente le persone prese in carico sono 40, 18 donne e 22 uomini, con una età media di 52 anni, 22 italiani e 18 di altre nazionalità.

“Il target dei destinatari – sottolinea Simona Maiocchi, coordinatrice del progetto - è formato da persone con almeno 45 anni, domiciliati o residenti in provincia di Modena col diploma di scuola media e disoccupato da almeno 3 mesi con almeno 5 anni di esperienza lavorativa”.

Il gruppo di lavoro è completato dalla psicologa Paola Ventura, che realizza gli interventi con i beneficiari, e dalla tutor Diletta Naldoni.

“Al momento – riprende Bancale - siamo in contatto con una quindicina di aziende e 3 agenzie di somministrazione che ci hanno richiesto profili professionali idonei alle loro necessita?. Abbiamo gia? inserito un destinatario in un’azienda e almeno due altre lavoratrici hanno trovato occupazione grazie al nostro percorso di orientamento”.

Il presidente di Associazione Futuro lancia un appello: “stiamo cercando di coinvolgere sempre più aziende interessate a valutare i profili dei nostri destinatari. Chiediamo quindi al territorio modenese, agli imprenditori, alle aziende, di cercarci per scoprire quali profili abbiamo disponibili”.

Giovanni Rossi, Segretario Generale di Fondazione Human Age Institute di Man Pawer, aggiunge: “Abbiamo aderito con entusiasmo al progetto, siamo consapevoli che questo ambito è sempre più delicato e che possiamo dare un contributo importante”.

Massimo Porrini, del Rotary Club Castelvetro e Terre dei Rangoni, spIega: “Questo è un progetto meritorio, che arriva in anticipo rispetto al momento in cui, con lo sblocco dei licenziamenti, il rischio di avere molte persone disoccupate è purtroppo concreto”.

Infine Emanuela Pezzi di Nuova Didactica: “Siamo a disposizione per dare contributo anche con percorsi di formazione a prezzi calmierati”.

Il progetto ha il patrocinio di Confindustria Emilia Area Centro, che ha come partner Human Age Institute (by Manpower Group), Nuova Didactica (Scuola di management Confindustria Emilia Area Centro), Generali Via Emilia Est e che collabora con Associazione Porta Aperta, Caritas diocesana di Modena-Nonantola, Progetto Insieme, Comune di Maranello e SB Friends.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Talento Riscoperto, il progetto di Associazione Futuro per dare supporto ad over 45 a rischio esclusione

ModenaToday è in caricamento