Martedì, 21 Settembre 2021
Annalisa Servadei

Opinioni

Annalisa Servadei

Videomaker ModenaToday

Tamponi rapidi ai fini del Green Pass: il vero problema degli orari e della disponibilità

Effettuare un tampone valido 48 ore ai fini del Green Pass non è sempre agevole, specie in orari serali e nei giorni festivi. E nel privato i prezzi lievitano

Con l’obbligo del Green Pass per l’accesso a numerose attività, tra cui ristoranti al chiuso, palestre e altri servizi,  e da oggi 1 settembre anche per i trasporti, a coloro che non vogliono usufruire del vaccino, per le più svariate ragioni, non resta che l’opzione tampone per ottenere il “lascia passare”.

Un tampone che tuttavia in certe circostanze, giorni e orari non è così semplice da trovare ponendo in questo modo un limite alla libertà di scelta tra vaccino e tampone per una questione di difficoltà verso la reperibilità del secondo.

Sul territorio modenese nei giorni festivi e/o dopo un certo orario, in genere le fasce serali, risulta difficile trovare in farmacia la disponibilità per un tampone ai fini del green pass per mancanza del personale addetto al tampone stesso e alla sua registrazione sul fascicolo sanitario.

L’episodio

È capitato ad un cittadino modenese (tra quelli che non vogliono vaccinarsi ma che nel pieno rispetto delle norme vigenti eseguono un tampone ogni 2 giorni)  di rientro da un weekend fuori regione grazie proprio ad un tampone rapido che però aveva domenica pomeriggio come scadenza.

Rientrato a Modena poco dopo le 18.00 si era subito apprestato a chiamare alcune farmacie di turno quel giorno per rinnovare il suo green pass. Tuttavia ciò non è stato possibile in quanto entrambe le farmacie in servizio la domenica sera non eseguivano più tamponi  perché già prenotati tutti i test oppure perché fuori orario previsto per quel tipo di servizio, le 18.30.

Costringendo di fatto il modenese a non rinnovare il green pass.

Chi fa tamponi anche la domenica senza prenotazione?

In pochi lo sanno ma a Modena esistono laboratori privati che effettuano tamponi ai fini del Green pass la domenica mattina e senza bisogno di prenotazione, tuttavia in particolari fasce orarie di servizio, e in genere sempre alla mattina, presentano spesso code e lunghi tempi di attesa.

C’è da tenere poi conto che i laboratori privati presentano costi  ben diversi da quelli di una farmacia e un tampone rapido può arrivare a costare anche  oltre 60 euro (contro i 15 euro) mentre un tampone molecolare può raggiunge anche gli oltre 100 euro. Quindi inevitabilmente non per tutte le tasche.

Ma come può essere che in zona non sia possibile fare un tampone la sera dopo le 18.30?

Questo è il vero problema. Non è presente un punto, che sia privato o comunale, che effettua tamponi rapidi, ai fini del Green Pass, dopo un certo orario e senza prenotazione.

Una limitazione pesante verso tutti coloro che non vogliono vaccinarsi ma che intendono comunque rispettare le norme vigenti appunto tramite tampone e copertura di 48 ore.

Perché tra i “No green pass” e i “Pro green pass” c’è una grande forbice di persone non vaccinate ma che rispettano le regole o almeno, tamponi permettendo, ci provano.

Si parla di

Tamponi rapidi ai fini del Green Pass: il vero problema degli orari e della disponibilità

ModenaToday è in caricamento