Buca di Susano, scopertala targa donata dal Presidente della Repubblica

C’erano anche i bambini e i ragazzi delle scuole oggi a Buca di Susano, nel comune di Palagano, alla cerimonia per ricordare le 136 vittime dell’eccidio nazifascista di Monchio, Susano, Savoniero e Costrignano, il 18 marzo 1944. A tenere viva la memoria il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, che ha scoperto la targa donata dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al sindaco del comune di Palagano, Fabio Braglia

“Ringrazio il presidente della Repubblica che pochi giorni fa a Modena, in occasione del convegno in ricordo di Marco Biagi, ha voluto rendere omaggio alle vittime di questa strage e incontrare i loro familiari, consegnandoci ancora una volta un messaggio di dialogo e di unità- ha detto Bonaccini- la stessa lezione che con tenacia ha messo in pratica nella sua attività di studioso il giuslavorista Marco Biagi. Vogliamo consegnare questo insegnamento ai tanti bambini e ragazzi che sono qui oggi. Una presenza importante e un segnale di speranza per il futuro. A loro, agli adulti di domani, affidiamo il testimone della memoria e l’impegno a costruire una società più giusta, libera e solidale. Contro l’odio, l’intolleranza e il fanatismo. Ben sapendo che la democrazia non è mai conquistata una volta per tutte.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cinque emiliani contagiati, Bonaccini: "Stiamo valutando chiusura di nidi, scuole, impianti sportivi e musei"

  • Trema la pianura, scossa di terremoto MI 3.4 tra Modena e Reggio

  • Coronavirus. Tutte le scuole in Emilia-Romagna chiuse fino al 1 marzo

  • Aggiornamento Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna. "Chi ha dubbi chiami il 118"

  • Scontro in via Salvo D'Acquisto, l'ambulanza si ribalta

  • Coronavirus. Unimore sospende lezioni ed esami per tutta la settimana

Torna su
ModenaToday è in caricamento