Spaccio e bullismo a scuola (e sui social), si intensificano i controlli di polizia

Vertice in Prefettura tra forze dell'ordine e dirigenti scolastici. Si costituisce anche un tavolo di confronto sui fenomeni della devianza giovanile, che coinvolgerà anche genitori e rappresentanti degli studenti

Si è svolta l'altro ieri in Prefettura a Modena una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica che per l'occasione è stata allargata alla partecipazione delle Istituzioni scolastiche, dei vertici dell’Azienda USL e alle Associazioni dei genitori. Sul tavolo i temi delicati e non certo da sottovalutare - anche alla luce della cronaca locale - quali quelli dello spaccio di stupefacenti tra le mura scolastiche e dei fenomeni del bullismo e del cyberbullismo.

Nel corso della riunione è stata condivisa la necessità di intensificare le iniziative di prevenzione e contrasto con un’azione a tutto campo, che già da molti anni vedi impegnate le forze dell'ordine da un lato nelle conferenze divulgative e dall'altro nelle perquisizioni con le unità cinofile davanti e dentro le scuole di tutta la provincia.

A tale scopo, la Prefettura ha annunciato che saranno implementati, d’intesa con le Autorità scolastiche ed in raccordo con i soggetti interessati, i servizi delle Forze di polizia, con la collaborazione delle Polizie locali, per contrastare i fenomeni più diffusi nelle aree maggiormente a rischio, tra cui quelle nei pressi delle scuole e nei luoghi di aggregazione. Saranno rafforzati anchei percorsi formativi di sensibilizzazione nei confronti degli studenti.

Per monitorare gli esiti delle attività poste in essere è stato istituito presso la Prefettura un tavolo di lavoro con tutte le Istituzioni interessate, al quale potranno partecipare anche le Associazioni dei genitori e degli studenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al termine della riunione il Prefetto ha sottolineato "la particolare importanza che nell’ambito dei fenomeni di devianza giovanile assume la prevenzione, che deve mirare ad un’attenta e profonda educazione alla legalità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 4 luoghi in Appennino Modenese che non puoi non vedere

  • Via Emilia, giovane accoltellato in pieno centro storico

  • Venerdì sera, ritorna la movida. Multati sei locali del centro storico

  • Ritrova una busta con 1.150 euro e la consegna ai vigili, era l'incasso di un commerciante

  • Tragedia accanto allo scalo merci, muore schiacciato dalla propria auto

  • Contagio. In provincia 11 casi, di cui 6 asintomatici del focolaio di Carpi

Torna su
ModenaToday è in caricamento