Venerdì, 24 Settembre 2021
Attualità

Nuovo sistema di sicurezza per Gigetto: potrebbero aumentare le attese ai passaggi a livello

Il nuovo sistema di controllo marcia treno aumenterà la sicurezza ma anche i tempi di attesa ai passaggi a livello. Si studiano soluzioni per le principali interferenze

Nel Comune di Modena la linea di “Gigetto” interseca 13 vie, con intersezioni a passaggio a livello: si tratta di strada Morane, via Treviso, via Contardo Ferrini, via Vicenza, via Verona, via Fratelli Rosselli, via Mantegna, via Panni, strada Contrada, via Stradella, strada Cadiane, via Martignana e via Giardini (strada provinciale 486).

Il nuovo Sistema di Controllo Marcia Treno (Scmt) che verrà installato è un sistema di controllo ferroviario, sviluppato dall’anno 2000, che aumenta in maniera significativa il grado di sicurezza dei trasporti ferroviari e introduce un puntuale controllo sulla corretta gestione della conduzione dei convogli.

La nuova tecnologia si basa su un sistema di bordo e su un sistema lungo i binari e mantiene sotto vigilanza elettronica la marcia dei convogli in relazione ai segnali ferroviari, alle velocità consentite sui diversi tratti, oltre ad altri parametri.

Anche a seguito di incidenti che si sono verificati su linee minori, l’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie e delle Infrastrutture Stradali e Autostradali ha introdotto una serie di obblighi, in tema di sicurezza, anche sulle ferrovie di rango regionale e, tra questi, anche la necessità di installare sistemi di monitoraggio eletronico sulla marcia dei mezzi ferroviari.

Il sistema però, insieme a una maggiore sicurezza, potrà comportare un aumento dei tempi dei passaggi a livello, per questo sono allo studio soluzioni per risolvere le interferenze principali.

Gigetto, è online il sondaggio sulla modifica del passaggio a livello di via Panni

La linea ferroviaria collega Modena a Sassuolo e ritorno attraverso un percorso ferroviario di 19 chilometri, con 11 stazioni (Modena, Modena Policlinico, Modena piazza Manzoni, Modena Fornaci, Baggiovara Ospedale, Baggiovara, Casinalbo, Formigine, Fiorano, Sassuolo Quattroponti, Sassuolo Terminal), 52 collegamenti al giorno (di cui 8 con bus sostitutivo), con cadenza media di 40 minuti. Il numero di passeggeri che viaggia sui treni della linea ferroviaria Modena-Sassuolo in inverno si aggira sui 3000 al giorno e in estate è di circa 1900.

Sulla linea, da aprile 2021 è entrato in funzione il nuovo convoglio Pop, un treno moderno dai ridotti consumi energetici che offre 360 posti ed è accessibile anche a passeggeri a mobilità ridotta. Il nuovo treno presenta un sistema di videosorveglianza, sei posti bici con prese per la ricarica elettrica, spazi per i passeggini, prese usb e di corrente e sistemi per conteggiare i passeggeri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo sistema di sicurezza per Gigetto: potrebbero aumentare le attese ai passaggi a livello

ModenaToday è in caricamento