Test sierologici da metà giugno per i donatori Avis di Modena e provincia

La Regione ha inserito i donatori tra le categorie che si potranno sottoporre allo screening gratuito. A Modena i test verranno effettuati dal Servizio di Medicina Trasfusionale sulle unità di sangue e plasma donate all’Avis

Le recenti disposizioni dell’assessorato alla Salute della Regione Emilia Romagna hanno allargato anche ai donatori di sangue la platea delle persone da sottoporre a screening sierologico gratuito.  Avis informa i donatori che nella nostra provincia la campagna potrà partire intorno alla metà di giugno, sulla base delle indicazioni della Regione e una volta messe a punto le procedure di validazione da parte del Servizio Trasfusionale del Policlinico che si occuperà di effettuare i test.

“Le indagini di immunità verranno condotte dal Servizio Trasfusionale – precisa il responsabile dott. Giovanni Ceccherelli – sulle provette di ciascun donatore che si rechi a donare sangue o plasma nelle sedi Avis.  Sulle donazioni si andrà a verificare la presenza di anticorpi IgM e IgG, che indicano il grado di eventuale contatto del donatore con il virus. In caso positivo, l’interessato verrà avvisato ed avviato al percorso previsto dalle nostre strutture sanitarie”.

Anche l’apporto dei donatori, che al momento della donazione potranno aderire allo screening su base volontaria, servirà così a tracciare una mappatura sempre più dettagliata della presenza del Covid-19 sul territorio oltre ad offrire un ulteriore grado di sicurezza sulla salute di chi dona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Aderiamo con entusiasmo alle disposizioni della Regione – commenta il presidente Avis provinciale Cristiano Terenziani – mettendo a disposizione come sempre le nostre strutture, il nostro personale, la massima collaborazione col centro trasfusionale e una comunicazione puntuale a tutti i donatori. Nulla cambierà per loro al momento del prelievo, sarà semplicemente il sangue o plasma donato ad essere sottoposto al test sierologico, col loro consenso. Seguiamo con attenzione questa fase di messa a punto delle metodiche e tranquillizziamo i donatori che saranno avvisati tempestivamente della data di avvio dello screening”.     

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa dopo la scuola, si cerca una 16enne di Sassuolo

  • Focolaio in un bar di Carpi, l'Ausl invita gli avventori a fare il tampone

  • Altri quattro casi nelle scuole. Classi in isolamento a Modena, Carpi e Castelfranco

  • Vintage e Second Hand | 4 negozi di pezzi d'abbigliamento unici e pregiati a Modena

  • Covid, positività in 13 scuole modenesi. Nuovo caso al "Fermi"

  • L'auto si schianta contro una casa, 20enne muore sul colpo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento