menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuola, la regione ad un mese dalla ripresa: “Capienza del 50% sui bus rispettata”

La moltiplicazione delle corse ha dato i frutti sperati. Non preoccupa particolarmente il ritorno a lezione degli universitari

"Nessuna particolare criticità rilevata", ma corse raddoppiate e "in qualche caso addirittura triplicate in determinate aree e fasce orarie critiche" per mantenere sotto controllo il riempimento dei bus: in molti ambiti urbani "non va oltre il 30-40% dei posti occupati". Ad un mese dalla riapertura delle scuole superiori con didattica in presenza al 50% l'Emilia-Romagna fa un primo bilancio dell'impatto sui trasporti pubblici, anche essi capienza limitata causa Covid. Sembra funzionare anche il sistema dei controlli messi in campo insieme ai prefetti: "pochi assembramenti di studenti alle fermate e distribuzione equilibrata dei carichi di passeggeri sulle corse". 

Il bilancio emerge positivo dall'incontro in videoconferenza convocato oggi dalla Regione con i rappresentanti di tutte le aziende e le agenzie di trasporto pubblico sul per fare il punto della situazione. Per viale Aldo Moro il piano messo in campo per la ripartenza delle scuole (oltre 550 bus in più dallo scorso settembre sulle strade dell'Emilia-Romagna, per un investimento di oltre 23 milioni di euro) sta funzionando.

"Stiamo lavorando con il massimo impegno- sottolinea l'assessore regionale ai Trasporti, Andrea Corsini- per continuare a garantire la didattica in presenza agli studenti e ai pendolari condizioni di viaggio sicure. Abbiamo potenziato la dotazione dei mezzi in circolazione e stiamo progressivamente ottimizzando l'organizzazione dei servizi di tpl su tutto il territorio regionale. È giusto pero' sottolineare che accanto a queste misure occorre sempre la collaborazione di tutti e quindi proseguire con il più rigoroso rispetto delle regole anti-Covid, che ormai conosciamo bene, mascherina sempre ben indossata sui bus e alle fermate, corretto distanziamento e igiene delle mani". 

Considerato l'attuale basso indice di riempimento dei mezzi pubblici, inoltre, non desta preoccupazione in Regione la progressiva ripresa delle lezioni in presenza negli atenei dell'Emilia-Romagna: dopo Bologna e la Romagna, gli studenti universitari torneranno in aula dall'1 marzo a Parma e dall'8 a Modena. 

(DIRE)

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Modena usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la provincia di Modena sarà "zona rossa" da giovedì 4 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento