Lunedì, 2 Agosto 2021
Attualità

L'Inps non abbandona Mirandola, da ottobre una nuova sede

In risposta alla denuncia della Cgil dopo la chiusura dell'ufficio di via Gramsci, il Comune precisa il percorso seuito dall'ufficio mirandolese dell'ente previdenziale

L’Inps non lascia Mirandola. Il Comune si è infatti attivato da mesi per trovare una soluzione per la sede dell’Istituto nella città dei Pico, che è stata individuata in via Castelfidardo, 44, dove l’Inps si trasferirà nel mese di ottobre quando saranno pronti i locali. Dopo la denuncia della Cgil a seguito della smobilitazione dell'ufficio di via Gramsci, l'Amministrazione ha precisato lo stato delle cose.

"La sede attuale dell’Inps è in una struttura che ha ospitato i delocalizzati post terremoto e che ora deve essere demolita – ha dichiarato l’assessore al Centro Storico Roberto Ganzerli – pertanto da mesi ci siamo attivati in sinergia con Inps per trovare una soluzione che potesse rispondere appieno alle esigenze dell’istituzione e dei cittadini. La sede definitiva di Inps sarà nell’edificio dell’ex Milizia in via Pico, ma in attesa della ristrutturazione del complesso, per il quale serviranno alcuni anni, è stata individuata la sede provvisoria in via Castelfidardo".

"In questo mese dove la sede di via Castelfidardo non sarà disponibile per i lavori di adeguamento, il Comune è impegnato con Inps per trovare in tempi brevissimi una soluzione che possa dare continuità al servizio sul territorio. L’Amministrazione comunale non solo ritiene necessario che Inps rimanga nella nostra città ma ha lavorato affinché la sede fosse in centro storico, perché la nostra politica è arricchire il centro con più servizi possibile". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Inps non abbandona Mirandola, da ottobre una nuova sede

ModenaToday è in caricamento