menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mirandola, l'ex casello ferroviario ospiterà l'ufficio turistico comunale

L'UIT, acronimo di Ufficio informazioni turistiche, sorgerà in via Curiel, sulla ciclabile posta tra la Ciclovia del Sole ed Eurovelo 7

Diventerà la nuova sede dell’UIT, Ufficio Informazioni Turistiche, a due passi dal cuore storico di Mirandola, facilmente raggiungibile e collocato strategicamente sulla SS 12, e sulla direttiva Ciclovia del Sole. Inizia quindi a profilarsi il futuro dell’ex casello ferroviario di via Curiel, all’ingresso nord della Città dei Pico. In stato di incuria da parecchi anni ed aggravatosi col terremoto 2012, la giunta si è impegnata a mettere all’Ordine del Giorno la sua riqualificazione attraverso un progetto che mira a renderlo funzionale il prima possibile.

La fortuna di un territorio, le cui eccellenze in termini di richiamo turistico sono trasversali (architettura, arte, cultura, natura, storia, passando per tradizione, tipicità culinarie, e senza tralasciare l’innovazione tecnologica), hanno fatto emergere la necessità di individuare un punto di riferimento che fosse al tempo stesso utile alla loro promozione e cosa soprattutto importante, fruibile a tutti a piedi, in auto e in bici - spiega l’Assessore alla Promozione del territorio Fabrizio Gandolfi, che aggiunger – La scelta è caduta quindi sull’ex casello ferroviario di via Curiel, proprio per le potenzialità che a riguardo può esprimere, data la posizione in cui è collocato. Intanto si è già provveduto ad una pulizia generale dell’area, eliminando la vegetazione cresciuta a dismisura, dato lo stato di abbandono in cui versava da anni.”

Acquisito gratuitamente con la procedura del federalismo demaniale, così come il parcheggio limitrofo (quest’ultimo entrato in possesso dell’Amministrazione comunale, appena il 2 dicembre 2020 scorso), l’edifico che diverrà la sede dell’UIT mirandolese, misura circa 60 mt quadrati e si articola su di un piano terreno ed un primo piano. Per l’intervento di recupero è stato incaricato lo Studio Zini Arch. Marco di Medolla che da progetto ha predisposto: un ufficio per l’accoglienza dei turisti al piano terra con annessi sala d’attesa e servizi igienici, ed un secondo ufficio ed una sala riunioni al primo piano. Nello spazio esterno è previsti un’area verde, parcheggi auto e colonnine per la ricarica elettrica sia delle auto che delle biciclette.

Un fattore a favore della nuova struttura è la posizione assolutamente strategica dell’edificio per due ragioni. La prima, in considerazione della sua collocazione e cioè sulla Ciclovia del Sole (la ciclabile di ormai prossima apertura che va da Verona a Firenze) parte della ciclabile di assoluta importanza, Eurovelo 7 che collega Malta con Capo Nord passando nella vicina Concordia. La seconda è perché si trova si affaccia su viale 5 Martiri (Strada Statale 12) a ridosso del centro storico di Mirandola e di conseguenza di facile accesso sia per le auto che a piedi. Quanto ai lavori di realizzazione, indicativamente, l’avvio è previsto nella primavera-estate 2021 per concludersi entro l’anno medesimo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ufficiale, l'Emilia-Romagna torna in zona arancione da lunedì

Attualità

Focolaio covid all'Ospedale di Sassuolo, positivi 15 pazienti

Attualità

Zona arancione, cosa cambia da lunedì 12 aprile a Modena

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento