Unimore. Claudia Canali è la nuova Presidente del Comitato Unico di Garanzia

Il Comitato Unico di Garanzia- CUG ha una nuova Presidente. La professoressa Claudia Canali, docente del DIEF - Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari”, succede al prof. Alberto Tampieri

La professoressa Claudia Canali è la nuova Presidente del Comitato Unico di Garanzia (CUG) di Unimore. Istituito in base all'art. 19 dello Statuto di Ateneo, il CUG integra le competenze e le funzioni del Comitato Pari Opportunità e del Comitato Paritetico sul fenomeno del Mobbing, occupandosi di tre principali ambiti: il contrasto alle discriminazioni e alle forme di violenza nell’ambito del luogo di lavoro; la prevenzione e il contrasto del fenomeno del mobbing; la promozione e realizzazione del benessere organizzativo del personale sui luoghi di lavoro.

“Sono onorata di questa nomina, e ringrazio il Magnifico Rettore e il CdA per la fiducia accordatami. Questa nomina - afferma la prof.ssa Claudia Canali di Unimore - arriva in un momento molto particolare e senza dubbio difficile per il nostro Ateneo e per tutti coloro che ne fanno parte. Ritengo che il CUG, date le sue materie di competenza, possa dare un importante contributo per il superamento della situazione in atto e per la ripresa efficace delle attività. Mia intenzione è mettermi al lavoro fin da subito, insieme ai colleghi e alle colleghe del CUG, per fornire il massimo apporto in piena collaborazione con gli altri organi di Ateneo”.

La professoressa Claudia Canali, che rimarrà alla guida del CUG fino al 31 ottobre 2021, subentra al prof. Alberto Tampieri. La docente, che afferisce al Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” - DIEF, tra le sue linee di ricerca annovera i sistemi distribuiti ad alte prestazioni, in particolare architetture di Cloud e Fog computing a supporto di applicazioni per Smart Cities, e la Social Network Analysis, applicata a contesti di digital transformation, ai quali affianca l’interesse per il tema del contrasto agli stereotipi di genere in ambito ICT.

In collaborazione con il Centro di Ricerca Interdipartimentale sulle Discriminazioni e vulnerabilità - CRID, la professoressa Claudia Canali ha avuto modo di affrontare il tema delle politiche di genere nell'ambito di due progetti europei Horizon 2020: il progetto EQUAL-IST "Gender Equality Plans for Information Sciences and Technology Research Institutions" (2016-2019), di cui è stata responsabile scientifica per Unimore, e il progetto "LeTSGEPs: Leading Towards Sustainable Gender Equality Plans in research institutions" (2020-2023), coordinato da Unimore.

E’, inoltre, tra i principali organizzatori e organizzatrici del Summer Camp 'Ragazze Digitali' fin dalla sua prima edizione, tenutasi a Modena nel 2014.

Claudia Canali.È nata a Carpi nel 1977; nel 2002 si è laureata in Ingegneria Informatica cum laude presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia e nel 2006 ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Tecnologie dell’Informazione all’Università di Parma. Dal 2018 è Professoressa Associata in Unimore dove è responsabile degli insegnamenti di Internet, Web e Cloud, Sistemi Socio Tecnici e Reti Sociali, Linguaggi Dinamici e Tecnologie Web.  Fa parte del Consiglio scientifico del CRID - Centro di Ricerca Interdipartimentale sulle Discriminazioni e vulnerabilità.È componente effettivo del Comitato Unico di Garanzia di Ateneo dal 2017 e delegata nella Commissione Pari Opportunità di Ateneo per il Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari”.

           

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 2.533 nuovi positivi in regione. A Modena un nuovo picco

  • Coronavirus, si conferma il calo in regione. Ma anche oggi 50 decessi

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Rallentano contagio e ricoveri in provincia di Modena. 11 decessi

  • Covid. Contagi stabili in regione, ma record di decessi. Modena scende

  • Contagio a Modena, 573 nuovi casi e 7 decessi. Ricoveri stabili

Torna su
ModenaToday è in caricamento