Martedì, 28 Settembre 2021
Attualità

Unimore proclama tre nuovi Professori Emeriti: Angelo Oreste Andrisano, Giuseppe Cantore e Antonio Strozzi

Unimore proclama tre nuovi Professori Emeriti. Il prestigioso riconoscimento, di lunga tradizione in quanto istituito da un Regio Decreto del 1933, viene concesso a quei docenti cessati dal servizio con alle spalle una carriera accademica da professore ordinario di oltre venti anni, che si siano particolarmente distinti e affermati nelle loro rispettive discipline e che abbiano contribuito in modo rilevante allo sviluppo e al prestigio dell’Ateneo

Unimore proclama tre nuovi Professori Emeriti. Il prestigioso riconoscimento, di lunga tradizione in quanto istituito da un Regio Decreto del 1933, viene concesso a quei docenti cessati dal servizio con alle spalle una carriera accademica da professore ordinario di oltre venti anni, che si siano particolarmente distinti e affermati nelle loro rispettive discipline e che abbiano contribuito in modo rilevante allo sviluppo e al prestigio dell’Ateneo.

Sul piano procedurale, il titolo è attribuito dal Ministro all’Università e Ricerca (MUR) su proposta dell’Ateneo. L’iniziativa viene assunta dal Dipartimento di appartenenza dei docenti e approvata dal Senato Accademico.

La cerimonia di conferimento si terrà mercoledì 30 giugno, alle ore 10.30, nell’Aula Magna del Tecnopolo di Modena (Via Vivarelli, 2).

I tre nuovi Professori Emeriti: Angelo Oreste Andrisano già Ordinario di Disegno Tecnico Industriale, Giuseppe Cantore già Ordinario di Macchine e Antonio Strozzi già Ordinario di Costruzione di Macchine, provengono tutti dal Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari”.

“Con la cerimonia di oggi – afferma il Magnifico Rettore Prof. Carlo Adolfo Porro – l’Ateneo aggiunge affermati docenti, che si sono particolarmente distinti nelle loro rispettive discipline e hanno ricoperto ruoli di grande responsabilità nel nostro Ateneo, al gruppo dei Professori Emeriti di Unimore.

Il conferimento di questo titolo è un’onorificenza che equivale al più elevato grado accademico quale riconoscimento finale di una carriera di comprovato prestigio.  

In questa occasione la cerimonia avviene peraltro nel contesto del trentesimo anniversario dell’istituzione della Facoltà di Ingegneria che, grazie anche al fondamentale apporto di queste autorevoli figure, ha contribuito alla crescita e alla notorietà di Unimore in Italia e nel mondo”.

Il programma della giornata prevede che si dia lettura delle motivazioni a sostegno di ciascuna proposta, rispettivamente da parte del Prof. Francesco Leali per il conferimento del titolo di Emerito al Prof. Angelo Oreste Andrisano, del Prof. Massimo Borghi, Direttore del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari”, per il conferimento del titolo di Emerito al Prof. Giuseppe Cantore e del Prof. Matteo Giacopini per il conferimento del titolo di Emerito al Prof. Antonio Strozzi.

Dopo l’illustrazione di ciascuna motivazione, saranno gli Emeriti a prendere la parola con lectio brevis.

Consegna il titolo il Magnifico Rettore di Unimore Prof. Carlo Adolfo Porro.

L’evento sarà trasmesso in diretta streaming su tv.unimore.it mentre alla cerimonia in presenza potrà accedere un numero limitato di invitati nel rispetto delle norme in vigore sul distanziamento.

Angelo Oreste Andrisano

Laureato in Ingegneria Meccanica nel 1973 presso l’Ateneo di Bologna, è Assistente poi professore Associato di Meccanica Applicata alle Macchine nello stesso Ateneo. Dal 1990 al 2019 professore Ordinario presso l’Ateneo modenese. Autore di numerose pubblicazioni scientifiche, ha operato nei settori della Meccanica Applicata, delle Macchine Utensili, della Biomeccanica (in collaborazione con gli Istituti Ortopedici Rizzoli), del Disegno e Progettazione di Macchine e dell’Automazione Industriale e Robotica. A partire dagli anni 2000, anche nella sua veste di Direttore del Dipartimento di Ingegneria Meccanica e fino all’assunzione dell’incarico di Rettore, è sempre stato responsabile di sede nei rapporti con la Regione Emilia Romagna per la ricerca industriale applicata.

Giuseppe Cantore

Laureato in Ingegneria Meccanica presso l’Università di Bologna nel 1972, è stato Professore Associato presso la Facoltà di Ingegneria nel medesimo Ateneo. Ordinario di Macchine presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università e il Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di Modena e Reggio Emilia dal 1994 al 2019, è stato Preside della Facoltà di Ingegneria di Modena, Coordinatore della Giunta Nazionale dei Professori di Macchine e responsabile scientifico di numerosi progetti di ricerca nazionali. Coordinatore del Master Universitario di II Livello in Ingegneria del Veicolo. Presidente dell’Associazione Termotecnica Italiana ATI dal 2017 ad oggi. Autore di numerose pubblicazioni su riviste e atti di congressi nazionali ed internazionali sui motori endotermici alternativi e sui gruppi combinati gasvapore. Attualmente quale Professore Senior tiene il corso di Fondamenti di Macchine e Motori per la Laurea Triennale in Ingegneria del Veicolo.

Antonio Strozzi

Laurea in Ingegneria Meccanica presso l’Università di Bologna nel 1974. Ha vinto il premio di Laurea Alfredo (Dino) Ferrari della Federazione nazionale dei Cavalieri del Lavoro. E’ stato Assistente ordinario e professore Associato di Costruzione di Macchine presso l’Università di Bologna. Professore Ordinario di Costruzione di Macchine presso l’Università di Udine e, dal 1995 al 2019, presso l’Università di Modena e Reggio Emilia. Si è interessato dell’analisi strutturale di organi di macchina tradizionali metallici e di organi elastomerici, della teoria delle piastre, della lubrificazione elastoidrodinamica, e di biomeccanica. Ha all’attivo numerose pubblicazioni e articoli su riviste nazionali ed internazionali. Fa parte del board editoriale della rivista inglese Proceedings Institutions Mech. Engnrs Series H. Ha conseguito nel 1992 un Philosophical Degree presso l’Università di Durham, GB.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unimore proclama tre nuovi Professori Emeriti: Angelo Oreste Andrisano, Giuseppe Cantore e Antonio Strozzi

ModenaToday è in caricamento