Vacanze estive 2020: i timori dei modenesi allo sportello SOS Turista

Dubbi, domande e consigli, i cittadini si rivolgono allo sportello di Federconsumatori, SOS Turista, per capire come muoversi in vista delle vacanze estive. Favoriti e soggiorni in luoghi vicini e poco affollati

Tra poche settimane iniziano le vacanze estive, e non sono lontani i mesi di luglio e agosto, dove si concentrano i periodi feriali.

In tutto questo un luogo ideale per misurare le preoccupazioni dei modenesi è lo Sportello SOS Turista di Federconsumatori, che nei primi quattro mesi di quest'anno ha risposto ad oltre 2.000 telefonate ed a 750 mail, provenienti da tutto il paese, ma anche da parte di turisti stranieri che hanno prenotato turismo in Italia. Essendo a Modena la sede di questo Sportello nazionale, sono molti i modenesi che si sono rivolti a questo servizio di consulenza gratuita, che gode di un contributo della Camera di Commercio di Modena.

Se da febbraio alla metà di aprile le richieste riguardavano soprattutto le modalità di rimborso o riconoscimento dei voucher per prestazioni divenute impossibili, oggi SOS Turista riceve tante telefonate relative alle vacanze estive. Ecco i principali temi:

Voli aerei. La gran parte delle persone in partenza per turismo nei prossimi mesi vuole rinunciare alla partenza. A tutti lo sportello ricorda che per ottenere il rimborso del volo, mediante voucher, deve essere la Compagnia ad annullarlo. Se lo fa il turista perde ogni diritto. Il 17 maggio si saprà se il Governo estenderà il periodo nel quale sono vietati gli spostamenti e se lo farà il voucher non sempre risolve i problemi.

Prenotazioni alberghiere. Fino a quando è mantenuto il limite di circolazione regionale?

Crociere. Per diverso tempo resterà il turismo più penalizzato. Tutti coloro che hanno acquistato viaggi per i prossimi mesi chiedono di non partire; in tanti contestano il voucher come risposta, e chiedono il rimborso integrale. Al momento tutte le crociere risultano annullate.

Affitto case e appartamenti. La domanda più frequente resta“Chi mi garantisce che l'appartamento sarà perfettamente igienizzato? Non me la sento di dormire su di un materasso dove hanno dormito in tanti.”

Quindi, dall’osservatorio dello Sportello SOS Turista di Federconsumatori, alla domanda “qual'è il rapporto trai modenesi e le vacanze ormai prossime?” la risposta è sicuramente che c’è grande preoccupazione in tutti, desiderio diffuso di non uscire dall'Italia, paura di una recrudescenza che potrebbe rendere impossibili le partenze. Tuttavia a questo si aggiunge un grande desiderio di mare e monti, dopo il lungo periodo di quarantena.

Si annunciano quindi vacanze estive più sobrie, più vicine a casa, con una preferenza per i luoghi meno affollati. Potrebbe in questo senso essere favorito il nostro Appennino che negli ultimi anni stava vivendo un periodo nero. Più complicato invece il futuro, almeno quello prossimo, per il turismo nelle Città d'Arte. Ci vorrà tempo per tornare alle presenze alle quali, a Modena ed in altri centri ci stavamo abituando.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna in zona gialla da domenica: Bonaccini: "No al coprifuoco natalizio"

  • Dpcm Natale 2020, approvato il decreto che vieta gli spostamenti tra regioni e comuni

  • Chiama i vigili per spostare un auto in sosta davanti al cancello, ma il cartello era clonato

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

  • Conferma dal Ministero, l'Emilia-Romagna torna in "zona gialla"

  • Coronavirus, risalgono i numeri in regione. A Modena quasi 500 casi

Torna su
ModenaToday è in caricamento