menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccino Covid-19. Sindacato Si.na.g.i: "Anche gli edicolanti tra le categorie con priorità"

Il sindacato Sinagi chiede che anche gli edicolanti vengano considerati tra le categorie con priorità nella somministrazione del vaccino anti covid. La motivazione, il loro essere un importante servizio di informazione dei cittadini

Ritenere categorie con priorità per la somministrazione del vaccino anti covid anche gli edicolanti che in questi mesi hanno ercitato un ruolo fondamentale per l'informazione dei cittadini. E' quanto chiede il sindacato Si.Na.G.i.:

"In questi mesi di pandemia - afferma il sindacato Sinagi-  da covid-19 le 227 edicole modenesi da Sestola a Concordia sono sempre state aperte e hanno continuato a garantire l'importante servizio di informazione ai cittadini con la distribuzione della stampa locale e nazionale.Anche tra gli edicolanti, in questi mesi, si sono registrati episodi di positività al coronavirus fortunatamente senza gravi conseguenze, se non la chiusura temporanea delle rivendite. Tutte le istituzioni hanno definito quello delle edicole un servizio  essenziale, escludendo il settore dagli obblighi di chiusura." 

Gli edicolanti insieme al sindacato Sinagi chiedono che anche gli edicolanti siano compresi nelle categorie con priorità nella vaccinazione anti-covid. Ciò a tutela sia degli stessi lavoratori che dell’utenza, essendo le edicole caratterizzate da un continuo flusso di cittadini, ma anche a garanzia della continuità del servizio stesso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ferrari, a maggio apre il ristorante Cavallino di Maranello

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento