rotate-mobile
Attualità

Ordine degli Ingegneri di Modena, Valeria Dal Borgo subentra a Gabriele Giacobazzi come presidente

Il Consiglio provinciale ha proceduto alla nomina a seguito delle dimissioni presentate - per motivi personali - dall’Ing. Gabriele Giacobazzi, che mantiene la carica di Consigliere. Inoltre, il Consiglio ha provveduto a definire un nuovo assetto organizzativo nominando come Vice Presidenti gli Ing. Johanna Lisa Ronco e Marco Goldoni; confermati i ruoli del Segretario dell’Ordine nella persona dell’Ing. Anna Bacchelli, e del Tesoriere, Ing. Marco Goldoni

Cambio al vertice dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Modena, il cui Albo professionale annovera oltre 2mila iscritti: il Consiglio provinciale ha infatti proceduto alla nomina del nuovo Presidente nella persona dell’Ing. Valeria Dal Borgo (già componente del Consiglio stesso) a seguito delle dimissioni presentate - per motivi personali - dall’Ing. Gabriele Giacobazzi, che mantiene il ruolo di Consigliere. Inoltre, il Consiglio ha provveduto a definire un nuovo assetto organizzativo nominando come Vice Presidenti gli Ing. Johanna Lisa Ronco e Marco Goldoni; confermati anche i ruoli di Segretario e Tesoriere dell’Ordine, rispettivamente nelle persone dell’Ing. Anna Bacchelli e dell'Ing. Marco Goldoni.

“Raccolgo con grande rispetto ed umiltà il testimone di Presidente dell’Ordine modenese dall'Ingegner Gabriele Giacobazzi, che ringrazio sentitamente per aver rappresentato con grande dedizione la nostra categoria professionale nei complessi contesti del nostro territorio ed anche all'interno dell'Assemblea dei Presidenti, che costituisce il principale momento di confronto collegiale di tutti gli Ordini Provinciali italiani” dichiara l’Ing. Valeria Dal Borgo. “L'Ordine che intendo rappresentare – prosegue il nuovo Presidente – è quello della pluralità e delle competenze, sempre attento alle novità scientifiche, tecnologiche e normative che impongono a colleghe e colleghi una costante attività di formazione ed aggiornamento, per continuare ad assicurare come Ingegneri un contributo determinante per lo sviluppo del tessuto industriale e produttivo modenese. I temi che sento più vicini alla mia visione professionale e personale sono quelli della transizione ecologica e digitale, delle nuove tecnologie, della parità di genere e della sicurezza sui luoghi di lavoro. Nel mio ruolo di rappresentante degli Ingegneri modenesi farò quindi tesoro del "Manifesto per il futuro dell'Ordine", il documento elaborato con responsabilità e dedizione dai colleghi Ingegneri attivi nelle nostre Commissioni di lavoro”.

Tra gli obiettivi fissati nel mandato dell’attuale Consiglio figura anche il consolidamento della collaborazione con la Facoltà di Ingegneria dell'Università di Modena, dove presto verrà inaugurata la nuova sede dell’Ordine. Come ricorda l’Ing. Dal Borgo: “Quella instaurata tra l'ambito professionale e quello della ricerca è una proficua sinergia, che rappresenta l'essenza stessa della nostra categoria. Mi auguro che, insieme al Consiglio Direttivo e a tutte le iscritte e gli iscritti, si possa lavorare per rafforzare il ruolo dell'Ordine come punto di riferimento per la professione ingegneristica nel nostro territorio e far crescere la nostra categoria all'insegna della collaborazione, dell'innovazione e del miglioramento professionale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ordine degli Ingegneri di Modena, Valeria Dal Borgo subentra a Gabriele Giacobazzi come presidente

ModenaToday è in caricamento