Vanity Care, un atelier di parrucche e turbanti per le pazienti oncologiche

Presso il Policlinico di Modena, grazie all'associazione Angela Serra, è nato un nuovo atelier dedicato alle donne malate di tumore. Parrucche e foulard per migliorare la vita del paziente

Vanity care, è il nuovo progetto dell’Associazione Angela Serra che mette a disposizione presso il centro oncologico del Policlinico di Modena, un atelier in cui le donne sottoposte a terapie potranno scegliere parrucche, turbanti o foulard che gratuitamente gli saranno concesse per tutto il tempo necessario.

L’iniziativa nasce da una volontà si sostenere le pazienti affette da cancro non solo dal punto di vista medico ma anche e soprattutto da quello psicologico.  La perdita dei capelli a causa delle terapie oncologiche rappresenta per molte donne uno dei momenti di maggiore difficoltà durante il percorso di cura. I risvolti emotivi dovuti a questa situazione possono portare la persona a sentirsi intrappolata nella propria malattia.

Decidere di far fronte al problema della perdita dei capelli con una parrucca o un turbante è un processo non sempre semplice e immediato. Per questo motivo all’interno del centro Oncologico del Policlinico è stato allestito un piccolo e intimo atelier per aiutare le pazienti e consigliarle, in un ambiente tranquillo, sulla parrucca o sul foulard da indossare.

Vanity Care, le interviste alle promotrici

Il progetto è già attivo e sono già più di quindici le pazienti che hanno deciso di provare il servizio dell’Associazione Angela Serra. Nell’atelier al momento sono presenti 55 turbanti di varie fantasie e ben 30 parrucche, alcune delle quali donate dalle pazienti stesse, tutte di stili e colori differenti per andare incontro alle singole esigenze delle donne.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Telefonate mute e squilli dalla Tunisia, anche a Modena boom di truffe "ping calls”

  • Tortellini e gnocco fritto nel cuore della City, "Bottega Modena" sbarca a Londra

  • Rubati i dati di 3 milioni di clienti Unicredit, preoccupazione anche Modena

  • "Buonasera, io sarei ricercato", ladro ventenne si presenta in caserma con la madre

  • Sorpreso a bordo di un'auto rubata con un documento falso, arrestato un 38enne

  • Incidente senza gomme da neve? A Sassuolo si dovrà pagare "il disturbo" alla Polizia Municipale

Torna su
ModenaToday è in caricamento