Venti cm di neve in Appennino. Mezzi spartineve in azione

L’Appennino si sveglia nuovamente sotto la neve. Attivato subito Piano neve della Provincia per mettere in azione i mezzi spartineve sulle strade

Neve il 26 marzo e, così come previsto dall'organizzazione del Piano neve della Provincia che prevede l'uscita dei mezzi spartineve quando la neve al suolo supera i quattro centimetri,

 tutti i veicoli spartineve sono al lavoro sin dalla  mattina di oggi  lungo la rete delle strade provinciali dell'Appennino.

Fino ad ora nel territorio sono caduti dai cinque ai dieci centimetri di neve a seconda delle zone, con una punta oltre i 20 centimetri al passo delle Radici a Frassinoro.

Tutte le strade provinciali in Appennino sono regolarmente percorribili e per tenere pulita la rete di oltre mille chilometri di strade provinciali, la Provincia dispone quest'anno di 188 mezzi di cui 132 spartineve, tutti di ditte private convenzionate; di questi 65 sono in montagna e 67 in pianura.

I mezzi spargisale sono in totale 32 suddivisi in 14 in zone di montagna e 18 in pianura, più nove di proprietà della Provincia, oltre a 13 mezzi “combinati” cioè sia spartineve che spargisale; a questi si aggiungono due turbine di proprietà della Provincia utilizzate in genere per tenere aperte le strade provinciali sul crinale nella zona di Frassinoro in particolare al passo delle Radici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Coronavirus, 2.533 nuovi positivi in regione. A Modena un nuovo picco

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Coronavirus, si conferma il calo in regione. Ma anche oggi 50 decessi

  • Coronavirus, curva in flessione per la prima volta. Modena ancora al vertice

  • Contagio a Modena, 573 nuovi casi e 7 decessi. Ricoveri stabili

Torna su
ModenaToday è in caricamento