Vittoria per la Filcams/Cgil, reintegrata lavoratrice Coop licenziata

Il sindacato Filcams Cgil esulta, il tribunale ha dichiarato illegittimo il licenziamento di una lavoratrice coop. Disposta la reintegrazione nel suo posto di lavoro

Il sindacato Filcams Cgil di Modena esulta per la sentenza ottenuta nei confronti di Coop Alleanza 3.0 con la quale il Tribunale di Modena dichiara illegittimo il licenziamento della lavoratrice A.C.

Il Tribunale ha accolto il ricorso della lavoratrice A.C. verso l’illegittimo licenziamento intimatole da Coop Alleanza 3.0 soc nel febbraio 2018, ordinando la reintegrazione della lavoratrice nel suo posto di lavoro e condannando Coop a versare un'indennità pari a 12 mensilità, il massimale previsto dalla legge, oltre alla rivalutazione e agli interessi, nonchè al pagamento dei contributi assistenziali e previdenziali ed alle spese legali di lite.

Il Giudice ha dichiarato, sulla base delle testimonianze rese insussistente il fatto contestato alla lavoratrice da Coop Alleanza 3.0 che ha originato il licenziamento, poichè la condotta tenuta dalla lavoratrice non era in alcun modo rilevante sul piano disciplinare. E' stato dimostrato che i comportamenti irregolari contestati alla lavoratrice erano in conformità ad una prassi aziendale e furono compiuti a seguito della richiesta del suo diretto superiore.

"Esprimiamo grande soddisfazione per la sentenza ottenuta – afferma Laura Petrillo segretaria Filcams Cgil Modena - ma dobbiamo rilevare che rimane una grande amarezza per un errore che si sarebbe dovuto e potuto evitare. Un'ingiustizia insopportabile quella alla base del licenziamento di A.C. accompagnato, a nostro avviso, da un accanimento di principio che non ci è dato comprendere. Noi non abbiamo mai chiuso la porta al confronto con la Coop, ma dalla Coop abbiamo registrato una chiusura quasi totale in questi anni su questa vertenza e non solo, delle ragioni dei lavoratori e di quelle sindacali. Il tribunale, però, ha sancito che insieme alla lavoratrice eravamo dalla parte del diritto".

"Alla luce anche di questa sentenza – conclude Laura Petrillo - la Filcams Cgil auspica che la Coop cambi atteggiamento, ripristinando nuovamente un dialogo più costruttivo con la nostra organizzazione sindacale e con i delegati che ci rappresentano nei luoghi di lavoro.

Un atteggiamento che passi attraverso un ascolto attivo di tante nostre segnalazioni su diverse tematiche, tutte di primaria importanza, che non possono continuare a cadere nel vuoto ma necessitano di essere affrontate con una volontà reale e concreta di risolverle. Diversamente, riteniamo che il malcontento e i malumori che registriamo tra i lavoratori nei luoghi di lavoro rischino di sfociare in un conflitto aspro ed acceso che auspichiamo possa essere evitato".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piatto dell'anno 2021, Massimo Bottura sperimenta e vince ancora

  • Castelvetro, motociclista si scontra con un trattore e perde la vita

  • Rapina nella villa di Luca Toni, famiglia legata e minacciata con la pistola

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Nuovo Dpcm a breve: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Contagi, 123 casi nel modenese: 2 in Terapia Intensiva. Quattro decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento