Dipendente della Regione (e sindaco) positivo al coronavirus, scatta l'allerta

Filippo Zangrandi, sindaco del comune piacentino di Calendasco, lavora anche all'assessorato all'Ambiente in viale Aldo Moro. Scattata la dinsinfezione

Il timore per il coronavirus arriva anche nelle sedi della Regione Emilia-Romagna a Bologna. Dipendente regionale è infatti il sindaco di Calendasco (PC) Filippo Zangrandi, che ieri ha annunciato l'auto-quarantena a causa del risultato positivo del tampone al quale è stato sottoposto. L'allarme è pero' scattato anche in viale Aldo Moro, visto che l'amministratore piacentino lavora all'assessorato all'Ambiente guidato oggi da Irene Priolo. 

Proprio in queste ore si starebbe procedendo alla disinfezione degli uffici dell'assessorato in terza torre: ieri Zangrandi ha annunciato di aver fornito all'Asl piacentina l'elenco delle persone con le quali ha avuto relazioni negli ultimi 14 giorni. 

In realtà pare che il sindaco, in prima linea sull'emergenza coronavirus nella sua provincia, non si vedesse in Regione da almeno una settimana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(DIRE)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 4 luoghi in Appennino Modenese che non puoi non vedere

  • Via Emilia, giovane accoltellato in pieno centro storico

  • Venerdì sera, ritorna la movida. Multati sei locali del centro storico

  • Tragedia accanto allo scalo merci, muore schiacciato dalla propria auto

  • Contagio. In provincia 11 casi, di cui 6 asintomatici del focolaio di Carpi

  • Perde il controllo della moto, 21enne muore sulla Nuova Estense

Torna su
ModenaToday è in caricamento