Zanzare, obiettivo prevenzione tra caldo e piogge

Il caldo estivo intenso e le forti piogge sono terreno fertile di proliferazione delle zanzare. Per tutelarsi occorre ripetere i trattamenti larvicidi ed evitare il ristagno delle acque anche nelle aree private

Il Caldo e l’ umidità degli ultimi giorni, alternati alle piogge che hanno contribuito a dilavare i prodotti larvicidi, sono il clima ideale per la proliferazione delle zanzare, vettori di malattie infettive i cui esiti più gravi, sebbene rari anche in persone vulnerabili, possono essere anche mortali.

Come previsto dal Piano regionale arbovirosi 2019 della Regione Emilia-Romagna, è fondamentale mettere in atto interventi e azioni di prevenzione, per proteggere se stessi e gli altri dalle punture. Se i Comuni sono responsabili dei trattamenti nelle aree pubbliche, i singoli cittadini sono chiamati a collaborare attivamente gestendo con molta cura gli spazi di loro pertinenza: è proprio qui, infatti, che si concentra la maggior parte dei focolai di sviluppo larvale.

Dopo una pioggia forte come quella che ieri ha interessato la provincia di Modena, bisogna contrastare la proliferazione di questi insetti con alcune semplici azioni, occorre ad esempio ripetere il trattamento con prodotti larvicidi.  Tali interventi  sono da effettuare in tombini, caditoie, griglie di scarico, pozzetti di raccolta delle acque meteoriche, anche quelli presenti negli scantinati e i parcheggi sotterranei. Importante inoltre svuotare qualsiasi tipo di contenitore in cui possa essersi raccolta l’acqua piovana, tenere puliti i cortili e le aree all’aperto da erbacce, sterpi, e rifiuti di ogni genere e svuotare le fontane e le piscine non utilizzate o eseguire gli adeguati trattamenti larvicidi.

Per quanto riguarda la protezione personale i metodi più efficaci sono gli indumenti e i prodotti repellenti per gli insetti.  I repellenti vanno applicati sulle parti scoperte del corpo: per utilizzarli correttamente è fondamentale rispettare dosi e modalità riportate nelle istruzioni in etichetta. Per evitare le punture è consigliabile vestirsi sempre con colori chiari, indossare pantaloni lunghi, maniche lunghe e non utilizzare profumi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contagio. Sforata quota 10mila positivi, con 800 nuovi casi. "Trend in diminuzione"

  • LE FOTO | Modena, posti di blocco ad est e ovest della città "fantasma"

  • Produzione ferma per troppe malattie, l'azienda prepara la denuncia poi ritratta

  • Boato e lieve scossa di terremoto, epicentro a Cavezzo

  • Dalla “spesa di guerra” alla “spesa di conforto”, cambiano gli acquisti da quarantena

  • Centri commerciali e negozi, in Emilia-Romagna sabato e domenica confermate le chiusure

Torna su
ModenaToday è in caricamento