La dieta a zone: come funziona e quali sono le regole

La dieta a zone è una delle più diffuse in Italia

Chi ha cercato diete innovative online si sarà certamente imbattuto in articoli o discussioni in forum in cui si parla della Dieta a Zone. Si tratta di una dieta che si caratterizza per far lavorare l’organismo al massimo picco di efficienza, tuttavia per comprenderne le regole e la capacita’ e’ necessario approfondire l’argomento.

Cos'è la Dieta a Zona?

Questa dieta consentira’ al proprio metabolismo di essere controllato durante i periodi fuori dai pasti grazie ad un’attività che si focalizzi sulla massima efficienza durante le prestazioni fisiche, e che consenta al tempo stesso di conservare le energie utili evitando che siano sprecate.

La dieta a Zone si basa sul presupposto che il cibo sia come un farmaco, ovvero che sia necessario controllarne l’assunzione, con evidenti benefici per la persona.

Quali sono i benefici

Il corretto ed efficace funzionamento della dieta a Zone avviene attraverso un controllo ormonale mediato dall’alimentazione, che consente per esempio il controllo degli Eiconsanoidi, ovvero ormoni che, se buoni, favoriscono la vasodilatazione, stimolano la risposta immunitaria, combattono le infiammazioni e favoriscono l’aggregazione piastrinica.

Similmente, tale Dieta favorisce gli ormoni insulina e glucagone, il primo prodotto dal pancreas e ha come la funzione di immagazzinare le sostanze nutritive all’interno delle cellule, mentre il secondo agisce all’opposto dell’insulina, ovvero mobilita le riserve di energia immagazzinate. 

Le regole

1.    A ogni pasto si devono assumere le giuste proporzioni di carboidrati, grassi e proteine, ovvero 40%, 30% e 30%;
2.    E’ importante ridurre il più possibile il consumo di dolci, pane, pasta, riso e cereali raffinati;
3.    Tra un pasto e l’altro non devono trascorrere piu’ di 5 ore;
4.    E’ importante fare uno spuntino prima di coricarsi;

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Coronavirus, 2.533 nuovi positivi in regione. A Modena un nuovo picco

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Coronavirus, si conferma il calo in regione. Ma anche oggi 50 decessi

  • Coronavirus, curva in flessione per la prima volta. Modena ancora al vertice

  • Carpi, presentata istanza di fallimento per la Arbos

Torna su
ModenaToday è in caricamento