rotate-mobile

Calzedonia Verona-Parmareggio Modena Volley 0-3, Modena ritrova il sorriso

Verona-Modena, big match della penultima giornata di regular season, che si gioca in un Pala Olimpia gremito, circa 5300 gli spettatori presenti. La sfida di questo pomeriggio, durata circa un'ora e mezza, vede l'ex Andrea Giani, allenatore di Verona, contro il suo glorioso passato, ma ad avere la meglio è proprio Modena, che dopo due pesanti sconfitte consecutive ritrova il sorriso, ma soprattutto i tre punti, fondamentali in chiave secondo posto. Modena con i tre punti accorcia le distanze dalla capolista Trento, ma solo momentaneamente, in quanto Trento impegnata in Europa. Trento recupererà il primo aprile in casa con Monza, sfida non impossibile per la capolista. Adesso Modena attende lo scontro diretto con Macerata, che si giocherà domenica prossima, giorno di Pasqua, al Pala Panini, e assegnerà il secondo posto in regular season, come una finale. Per quanto riguarda la prova odierna molti i volti positivi in casa Modena,N'Gapeth a tratti incontenibile, Vettori e Verhees i più costanti, autori di un'ottima prova, Petric molto bene al servizio, mentre Piano in crescita, Rossini inizio non perfetto, ma si riprenderà. Bruno buona prova. Pochi cambi, e solo comparse per Kovacevic e Boninfante, quest'ultimo ex di turno.Per Verona ottima prova dell'ex Deroo, efficace Gasparini. Dopo un'analisi sul momento gialloblu ecco la cronaca set per set di Verona-Modena :

1° set 23-25 MODENA

Primo set equilibrato, che vede Modena partire male, trovandosi a dover recuperare in più occasioni due-tre lunghezze di svantaggio. Si arriva quindi al time out tecnico con Verona avanti 12-9, ma Modena sarà abile nel recuperare, e allungare sul finale di set. Da ambo le parti si predilige la soluzione dell'attacco al centro, Verhees e Anzani i più efficaci. Equilibrio sino agli ultimi punti, decisivo sul finale N'Gapeth. Per Modena molto bene anche Vettori in banda, Rossini parte male, ma si riprenderà. Petric a tratti è incontenibile, ma non è costante, forza il servizio. Ingressi, ma solo comparse per Kovacevic e Boninfante, quest'ultimo  ex di turno. Per Verona invece bene Anzani al centro, ma soprattutto Gasparini in banda, Zingel pericoloso a tratti.

2° set  21-25 MODENA

Secondo set che va a fasi alterne; Modena a differenza del primo parte forte, con un vantaggio che pare rassicurante, con ben quattro punti di vantaggio su Verona, che sarà abile a recuperare, per poi crollare sul finale. Il recupero veronese è merito degli attacchi di Deroo, e Gasparini su tutti, ma anche White appare propositivo, Si arriva quindi al time out tecnico con i padroni di casa avanti di una lunghezza, 12-11. Nella parte centrale di set Verona si porta avanti, ma Modena recupera grazie  a Vettori e Verhees, che portano Modena alla vittoria del set. Per Modena oltre a Vettori e Verhees, si nota un Rossini in crescita, un Petric superlativo, soprattutto al servizio N'Gapeth a fasi alterne. 

3° set 17-25 MODENA

Terzo set che non ha molta storia, set caratterizzato dal dominio assoluto di Modena, che ritrova finalmente il gioco migliore dopo le ultime uscite infelici. Molto bene N'Gapeth  e Petric, oltre ai soliti Vettori e Verhees. Sul 20-12 per Modena da segnalare una giocata super di N'Gapeth che schiaccia mentre sta cadendo, superlativo. Inoltre al centro buon set per Piano in crescita. Per Verona calo generale, ma salvo Gasparini, il più costante dei veneti questo pomeriggio, e in parte Deroo, meno incisivo rispetto al secondo set. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

Calzedonia Verona-Parmareggio Modena Volley 0-3, Modena ritrova il sorriso

ModenaToday è in caricamento