SIMOvies

SIMOvies

Arriva al cinema "Rudi", intervista all'ideatore e produttore Vincenzo Malara

Anteprima gratuita al Victoria Cinema dei tre episodi che compongono la web serie girata a Modena "Rudi"

Vincenzo malara ( a sx) con Christian Terenziani

Lunedì 25 novembre approda al Victoria Cinema la già pluripremiata serie web “Rudi” con una proiezione gratuita alle 21:00 che ha raggiunto l’esaurimento posti in pochi giorni. Proprio a causa di tale successo riscosso è stato fissato un secondo orario nella programmazione: alle 20:00 dello stesso giorno. Per l’occasione abbiamo avuto il piacere di intervistare Vincenzo Malara, giornalista modenese, ideatore e produttore, nonchè uno degli sceneggiatori di “Rudi”.

Cosa ti ha spinto a scrivere una web serie di questo tipo?

In realtà è accaduto tutto per caso. O meglio, mi è sempre piaciuto scrivere storie e racconti, ma non avrei mai pensato di creare qualcosa per il cinema, seppur sia una mia grandissima passione. Giravamo una clip a tema zombie in centro storico col regista Piernicola Arena, quando sul set, tra le comparse, è arrivato all'improvviso Christian Terenziani vestito da impiegato zombie. E’ stato un colpo di fulmine: vedere il suo personaggio mi ha suggerito l’idea di immaginare la storia di questa creatura in cerca di redenzione. In tutto questo è stato fondamentale il contributo di Alessio Bardelli, proprietario della Lambruscheria di Modena, che sapendo della mia ricerca di comparse mi ha proposto il nome di Christian, suo grande amico. Nei weekend successivi mi sono chiuso in casa a buttare giù struttura e personaggi e poi ecco spuntare fuori l’idea di una serie web. Successivamente è stato determinante il confronto sullo sviluppo narrativo del progetto con il co-regista del primo episodio Piernicola Arena e il regista delle altre puntate Lillo Venezia, che si è occupato della sceneggiatura degli episodi 2 e 3.  

Cosa differenzia "Rudi" da tanti altri prodotti che trattano di zombie?

Nel nostro caso il personaggio dello zombie è solo lo spunto per parlare d’altro. ‘Rudi’ non è una serie horror, ma una storia che narra di un emarginato in cerca di riscatto. Per colpa di un’epidemia Rudi ha perso tutto, è stato infettato e ha assistito a cose inimmaginabili. Una volta guarito, però, cerca di riprendersi la sua vita e il posto nella società che gli spetta. In questo cammino verrà aiutato da un’amica eccentrica ed emarginata come lui di nome Camilla, interpretata da Marianna Folli. In qualche modo ho cercato di proiettare il tipico personaggio zombie da film horror in una dimensione più umana e agrodolce. Poi certo, i cultori del genere potranno godersi ugualmente qualche ‘strizzata d’occhio’ con scene più movimentate e di genere, una su tutte girata dentro la Ghirlandina. 

Quali difficoltà avete riscontrato durante la produzione e le riprese dei 3 episodi?

Oltre a idearla, ho rivestito il ruolo di produttore principale di ‘Rudi’, quindi mi sono sobbarcato tutte le problematiche tipiche delle produzioni indipendenti. Il mio intento era di creare un prodotto che potesse andare oltre i confini locali per approdare, perché no, anche nei festival internazionali. Per riuscirsi c’è stato bisogno di un budget definito e di una troupe di professionisti, situazioni che richiedono risorse e tante difficoltà nel reperirle. Non è stato facile, anche perché è raro vedere produzioni di questo tipo in Italia strutturarsi come abbiamo fatto noi, usando tante location e centinaia di comparse. Ammetto che ci sono stati momenti in cui mi sono chiesto ‘ma chi me l’ha fatto fare?’, dalle tante criticità che mi sono trovato a gestire tutte d’un colpo. Fondamentale, in questo senso, è avere potuto contare su un gruppo di lavoro molto affiatato, con a capo il regista Lillo Venezia, il co-regista Piernicola Arena e il protagonista Christian Terenziani, che prima di essere Rudi è soprattutto un amico. E’ stata dura, ma ne è valsa la pena.

Il primo episodio è già uscito da diverso tempo ed è reduce da vari premi vinti; quali aspettative avete con i 2 episodi conclusivi?

Con la presentazione di tutti gli episodi lunedì 25 al Victoria Cinema, si chiude una fase produttiva molto intensa e se ne apre un’altra dedicata alla distribuzione di tutte le puntate. Grazie alla Première Film, il progetto è già stato acquisito da alcune piattaforme estere, mentre per l’Italia stiamo valutando varie strade. Il primo episodio è stato un apripista fenomenale soprattutto nei festival e contiamo di proporci in altre manifestazioni italiane ed estere per fare conoscere ‘Rudi’ a più persone possibili. Questo è il momento più bello: mostrare il tuo lavoro alle persone. Potrà piacere o no, ma il confronto col pubblico è fondamentale per sondare il valore di ciò che abbiamo fatto e migliorarsi sempre di più.

Di seguito potete trovare il link per prenotare alla proiezione gratuita delle 20:00 di lunedì 25 novembre: https://billetto.it/e/rudi-anteprima-nazionale-prima-stagione-biglietti-391947/

SIMOvies

Uno spazio che si occupa della pubblicazione di recensioni di film e serie tv in uscita. Questo blog è rivolto a tutti coloro che sono interessati al mondo del cinema o a chi, semplicemente, vuole un consiglio per sapere cosa guardare. Simone Grillini è nato il 7 settembre 1999, esattamente 4 mesi dopo l'uscita del celebre film Matrix. Studia chimica ed è appassionato di cinema. I suoi film preferiti sono i thriller come Inception, The Prestige e Shutter Island, ma ama guardare un po’ di tutto: dall’animazione al drammatico, dallo sportivo al fantasy.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ModenaToday è in caricamento