rotate-mobile
SIMOvies

SIMOvies

A cura di Simone Grillini

Bumblebee – La recensione

Un film senza troppe pretese in grado di divertire e commuovere il pubblico. Voto: 7

“La gente ha bisogno del tuo aiuto e anch’io.”

Dopo una lunga battaglia con i Decepticon nel pianeta Cybertron, Bumblebee è costretto a rifugiarsi nella Terra. Qui prenderà le sembianze di un maggiolino giallo per poi spegnersi finché una ragazza di nome Charlie lo trova e lo rimette in funzione scoprendo, in questo modo, la sua vera natura.

Bumblebee è uno spin-off prequel / reboot della saga dei Transformers diretto da Travis Knight. Per la prima volta, infatti, la regia del franchise non è più affidata a Michael Bay. La differenza è evidente perché finalmente le varie scene, in particolare quelle di combattimento, seguono un filo logico e sono sempre ben chiare allo spettatore. Inoltre la storia prende tutto il tempo necessario per consolidarsi e a tratti è pure commuovente, merito anche di una buona sceneggiatura. La pellicola è un vero e proprio omaggio agli anni 80 e lo si nota tramite la fotografia e le musiche adottate perfettamente. Sono evidenti anche diverse citazioni ad altri film, quelle più chiare riguardano ad un grande lungometraggio d’animazione uscito nel lontano 1999, “Il gigante di ferro”. Un altro punto a favore va riconosciuto al livello grafico del film mediante un buon utilizzo della CGI (computer grafica). Il cast composto principalmente da Hailee Steinfeld, John Cena e Jorge Lendeborg Jr. hanno interpretato dignitosamente i rispettivi ruoli, senza, però, spiccare particolarmente per la propria performance. 

Allo stesso tempo si notano, durante la visione della pellicola, diverse scene inverosimili che stonano con il mondo che si è voluti creare. Inoltre non tutti i personaggi sono stati ben caratterizzati ed alcuni risultano superflui ai fine della storia. Un altro punto a sfavore è riconducibile al villain che non è incisivo e manca completamente di un adeguato approfondimento.

In sostanza “Bumblebee” è un film adatto a tutti, non perfetto, ma riuscendo nell’obiettivo di divertire e di intrattenere appieno il pubblico.

Si parla di

Bumblebee – La recensione

ModenaToday è in caricamento