SIMOvies

SIMOvies

Pokémon: Detective Pikachu – La recensione

Il miglior film tratto da un videogioco. Voto: 7

Pika Pika”

A seguito della prematura morte del detective Harry Goodman, il figlio Tim Goodman si reca a Ryme City, una cittadina dove umani e Pokémon vivono insieme in armonia. Qui il ragazzo incontra un Pikachu che sembra avere legami con suo padre. Decidono quindi di indagare e di risolvere il mistero che si cela dietro alla presunta morte di Harry.

Il lungometraggio è tratto dall’omonimo videogioco della Nintendo ed è il primo film live-action a far parte del vasto franchise di Pokémon. La pellicola presenta una storia interessante che purtroppo non è stata trattata al meglio. Infatti la parte che riguarda l’investigazione passa abbastanza in secondo piano e non viene approfondita particolarmente. Nonostante ciò il film è in grado di intrattenere pienamente lo spettatore grazie alle varie vicende comiche e ben coese con momenti più drammatici. Inoltre i Pokémon che appaiono sono davvero numerosi ed è piuttosto divertente poterli scovare durante la visione. Molto bene anche la messa in scena delle diverse sequenze e dei vari risvolti di trama presenti, per questa ragione gran merito va attribuito all’ottima regia di Rob Letterman. Sorprendente è il ruolo della fotografia che adotta uno stile che rimanda il genere noir e poliziesco.

I vari personaggi secondari però risultano incredibilmente piatti e senza spessore ed allo stesso modo anche il villain non ha avuto praticamente alcun tipo approfondimento. Al contrario è ben illustrato il rapporto che si crea tra Tim e Pikachu. Per quanto riguarda quest’ultimo bisogna far lode al doppiaggio italiano eseguito da Francesco Venditti che ha impersonato al meglio il ruolo del roditore giallo. Buona è anche l’interpretazione di Justice Smith nei panni del protagonista Tim Goodman.

Infine è necessario parlare degli effetti visivi che ricoprono un ruolo di particolare importanza in un film di questo tipo. Ciò che preoccupava di più era la realizzazione live-action dei numerosi Pokémon, ma a fine visione non si può che essere soddisfatti. Infatti le varie creature sono ben coese con l’ambiente circostante e solo in poche scene si notano errori da parte della CGI.

Pokémon: Detective Pikachu” è senza alcun dubbio il miglior lungometraggio live-action tratto da un videogioco che, nonostante le varie pecche, riesce perfettamente a divertire il pubblico ed a soddisfare i numerosi fan dei Pokémon che sognavano da anni un film come questo.

SIMOvies

Uno spazio che si occupa della pubblicazione di recensioni di film e serie tv in uscita. Questo blog è rivolto a tutti coloro che sono interessati al mondo del cinema o a chi, semplicemente, vuole un consiglio per sapere cosa guardare. Simone Grillini è nato il 7 settembre 1999, esattamente 4 mesi dopo l'uscita del celebre film Matrix. Studia chimica ed è appassionato di cinema. I suoi film preferiti sono i thriller come Inception, The Prestige e Shutter Island, ma ama guardare un po’ di tutto: dall’animazione al drammatico, dallo sportivo al fantasy.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ModenaToday è in caricamento