SIMOvies

SIMOvies

Dumbo – La recensione

Un film per famiglie che riesce nello scopo di intrattenere e commuovere. Voto: 6,5

Vola Dumbo, vola.”

Dumbo è un elefante nato in un circo e deriso da tutti per via delle sue orecchie incredibilmente grandi. Questa stranezza che lo distingue dagli altri della sua specie lo rende unico ed in grado di fare cose incredibili. All’arrivo dell’imprenditore V.A. Vandevere la situazione comincia a prendere una piega inaspettata per via della sua volontà di rendere Dumbo una star a tutti i costi.

La pellicola è un remake live-action del film d’animazione “Dumbo - L'elefante volante” uscito nel lontano 1941. La storia raccontata è molto semplice e non presenta particolari risvolti di trama, ma nonostante ciò riesce a catturare l’attenzione del pubblico, anche per via delle numerose citazioni al classico Disney. La sceneggiatura non è perfetta e cade più volte nel banale, ma tutto sommato compie un lavoro sufficiente. Con il protagonista Dumbo gli autori sono riusciti nell’intento di creare tra lui ed il pubblico un rapporto di empatia che con gli altri personaggi umani purtroppo non si crea minimamente.

Le performance attoriali della maggior parte del cast è discreta e convincente. Al contrario la piccola Nico Parker che ricopre uno dei ruoli principali non riesce ad impersonare al meglio il personaggio di Milly risultando poco espressiva e coinvolgente. Allo stesso modo anche le musiche adottate riprendono più volte quelle originali del cartone animato del 1941, ma non risultano di grande impatto come accadde all’epoca. Il punto di maggior lode è riscontrabile nella CGI (computer grafica) che riesce a ricreare l’elefantino dalle grosse orecchie nel miglior dei modi.

È giunto ora il momento di parlare anche del tanto amato quanto discusso Tim Burton, famoso per riuscire a conciliare al meglio il macabro e il dark con il fantasy. Un altro tema ricorrente del regista è quello del personaggio emarginato, caratteristica che si può notare anche in questo lungometraggio. Inoltre la fotografia cupa si addotta perfettamente nella pellicola riuscendo a dare un tono fiabesco al tutto. La sua regia però non è più quella di tanti anni fa e diventa sempre più anonima. Tim Burton in questo “Dumbo” si vede a sprazzi e nonostante il suo lavoro sia stato eseguito abbastanza bene, non regge più il confronto con il suo passato.

Dumbo” è un film che riesce nello scopo di intrattenere e far divertire i più piccoli ed al contempo riesce ad emozionare i più grandi nel rivedere le scene più iconiche del classico Disney uscito quasi 80 anni fa, ma non riesce ad elevarsi ed a distinguersi rispetto a tanti altri prodotti d’intrattenimento.

SIMOvies

Uno spazio che si occupa della pubblicazione di recensioni di film e serie tv in uscita. Questo blog è rivolto a tutti coloro che sono interessati al mondo del cinema o a chi, semplicemente, vuole un consiglio per sapere cosa guardare. Simone Grillini è nato il 7 settembre 1999, esattamente 4 mesi dopo l'uscita del celebre film Matrix. Studia chimica ed è appassionato di cinema. I suoi film preferiti sono i thriller come Inception, The Prestige e Shutter Island, ma ama guardare un po’ di tutto: dall’animazione al drammatico, dallo sportivo al fantasy.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ModenaToday è in caricamento