SIMOvies

SIMOvies

Il Grinch – La recensione

Un film simpatico in grado di far divertire i più piccoli. Voto: 6,5

“Per cinquantatré anni il Natale non mi ha portato altro che infelicità!”

Il Grinch è un essere che non sopporta il Natale e vive assieme al suo cane, nonché suo unico amico, isolato da tutto e da tutti. Odia tale festività al punto da volerla eliminare per sempre attuando un piano contro tutte quelle persone che la festeggiano.

La pellicola è il terzo rifacimento cinematografico dedicato al Grinch, personaggio nato dalle mani Dr. Seuss nel 1957 nell’omonimo libro. Questo lungometraggio non è al livello del film del 2000 con Jim Carrey che ha segnato l’infanzia a molti ragazzi, ma ciò non significa che sia un adattamento da buttare.

La scelta stilistica adottata è molto colorata e vivace, tipica dei film natalizi, e presenta un’ottima animazione, come la Illumination Entertainment ci ha ormai abituati nei suoi vari lungometraggi come la trilogia di “Cattivissimo me” o “Pets- vita da animali”. Le musiche non rimangono impresse, ma accompagnano in maniera adeguata le varie scene. Nel cast del doppiaggio originale spicca il nome di un celebre attore londinese, Benedict Cumberbatch, famoso per aver interpretato Doctor Strange e Scherlock Holmes nell’omonima serie, mentre nella versione italiana compare un altro volto molto noto del nostro paese, Alessandro Gassman che ha eseguito al meglio il proprio lavoro nel doppiare il ruolo del protagonista. La storia di base è quella già conosciuta dal grande pubblico, arricchita con diverse gag divertenti e con anche qualche scena toccante. Alcuni personaggi sono ben caratterizzati ed approfonditi quel tanto che basta per riuscire a creare empatia con il pubblico, ma, al contrario, ce ne sono altri che non sono riusciti nell’intento e risultano pressoché inutili. La regia non presenta particolari guizzi geniali, ma, nonostante ciò, Yarrow Cheney e Scott Mosier hanno eseguito un compito tutto sommato sufficiente. 

“Il Grinch” è una pellicola leggera e simpatica da vedere in famiglia, di cui cinematograficamente non ce n’era particolarmente bisogno, ma, senz’altro, riuscirà a far gioire i più piccoli.

SIMOvies

Uno spazio che si occupa della pubblicazione di recensioni di film e serie tv in uscita. Questo blog è rivolto a tutti coloro che sono interessati al mondo del cinema o a chi, semplicemente, vuole un consiglio per sapere cosa guardare. Simone Grillini è nato il 7 settembre 1999, esattamente 4 mesi dopo l'uscita del celebre film Matrix. Studia chimica ed è appassionato di cinema. I suoi film preferiti sono i thriller come Inception, The Prestige e Shutter Island, ma ama guardare un po’ di tutto: dall’animazione al drammatico, dallo sportivo al fantasy.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ModenaToday è in caricamento