SIMOvies

SIMOvies

Robin Hood - L'origine della leggenda - La recensione

Buona l’idea, meno la realizzazione. Voto: 5,5

“Fino a ieri eri un lord. Ora sarai un ladro. Lascia che ti mostri come.”

La pellicola racconta le vicende di Robin Hood in una veste del tutto nuova. Dopo essere stato in guerra, il nostro protagonista ritorna a Loxley. Purtroppo al suo rientro viene a sapere di aver perso tutto ciò che amava maggiormente a causa dello sceriffo di Nottingham. Cominciò così ad intraprendere una strada dapprima inaspettata.

Dopo otto anni dall’uscita dell’ultimo film dedicato al celebre ladro, arriva al cinema una nuova trasposizione. Questa versione rimette le carte in tavola e propone un lungometraggio su Robin Hood con uno stile ed una storia diversa da quella che conosciamo. Potenzialmente la trama su cui si basa la pellicola non è male, ma non si può dire lo stesso su come sia stata effettivamente realizzata. La regia di Otto Bathurst alterna inquadrature interessanti con riprese confusionarie e con diversi scavalcamenti di campo. Allo stesso tempo anche il montaggio frenetico non aiuta, in particolar modo nelle sequenze d’azione. La colonna sonora non rimane impressa in quanto non presenta alcun motivo musicale in grado di distinguersi,  ma nonostante ciò riesce almeno ad accompagnare le varie scene. I punti più deludenti della pellicola sono riscontrabili in una sceneggiatura approssimativa, che presenta non pochi buchi di trama, e nei costumi, non adatti all’epoca medievale alla quale la storia è ambientata.

I diversi personaggi hanno una discreta caratterizzazione anche se un miglior approfondimento avrebbe di certo giovato per creare una maggiore empatia con gli spettatori. Al contrario bisogna dare gran merito al cast che ha interpretato adeguatamente i rispettivi ruoli assegnati, in particolar modo Jamie Foxx nei panni di Little John. Inoltre anche gli effetti speciali e la fotografia dimostrano di essere di un buon livello. 

La storia è interessante ed è piacevole poter vedere il personaggio di Robin di Loxley in questo stile tutto nuovo tipico di un cinecomic.

“Robin Hood - L'origine della leggenda” è una pellicola che presenta numerosi difetti che, nonostante ciò, potrebbe intrattenere un minimo gli spettatori, ma senza particolare entusiasmo in quanto non riesce a lasciare in loro alcun tipo di emozione dopo la sua visione.

SIMOvies

Uno spazio che si occupa della pubblicazione di recensioni di film e serie tv in uscita. Questo blog è rivolto a tutti coloro che sono interessati al mondo del cinema o a chi, semplicemente, vuole un consiglio per sapere cosa guardare. Simone Grillini è nato il 7 settembre 1999, esattamente 4 mesi dopo l'uscita del celebre film Matrix. Studia chimica ed è appassionato di cinema. I suoi film preferiti sono i thriller come Inception, The Prestige e Shutter Island, ma ama guardare un po’ di tutto: dall’animazione al drammatico, dallo sportivo al fantasy.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ModenaToday è in caricamento