SIMOvies

SIMOvies

Senza Pensieri – Rovazzi, perché non cinema? 

La storia di un mondo distopico nel nuovo videoclip del singolo “Senza Pensieri” di Rovazzi con Loredana Bertè e J-Ax

"Senza Pensieri" è il secondo capitolo della trilogia iniziata l'anno scorso con "Faccio quello che voglio". A prescindere dalla canzone che possa piacere o meno, il videoclip dal punto di vista cinematografico presenta un livello non indifferente. Il mondo distopico su cui la storia si basa per quasi sette minuti di video è molto interessante e sorprendente per varie ragioni. Uno fra tutti è la presenza di numerosi personaggi famosi che sono sempre inseriti in una maniera ben studiata senza far risultare il tutto forzato.

Come al solito la regia di Rovazzi è curata e chiara ed allo stesso tempo anche la sceneggiatura ed il montaggio di cui lui stesso si è occupato non è da meno. Per l'occasione il cantante italiano ha mobilitato una troupe degna di un film hollywoodiano a partire dal direttore della fotografia che ha lavorato di recente ad un cinecomic targato DC, “Shazam!”, ed in questo videoclip se l’è cavata egregiamente. Anche i costumisti, che hanno preso parte in diversi film Marvel degli ultimi anni, e gli scenografi si sono dimostrati molto abili nel ricreare il mondo distopico alla quale è ambientata la storia. Bene anche gli effetti visivi adottati che risultano essere incredibilmente credibili. Infine, non si può non far menzione alle numerose citazioni che ci ritroviamo di fronte a partire da “Il ritorno al futuro” a “Temptation Island” e “The Truman Show”. 

Fabio Rovazzi dimostra nuovamente di avere idee interessanti ed una certa maestria dietro la macchina da presa e proprio per tali ragioni si spera di vedere presto un film diretto e sceneggiato da lui stesso nelle sale cinematografiche. 

SIMOvies

Uno spazio che si occupa della pubblicazione di recensioni di film e serie tv in uscita. Questo blog è rivolto a tutti coloro che sono interessati al mondo del cinema o a chi, semplicemente, vuole un consiglio per sapere cosa guardare. Simone Grillini è nato il 7 settembre 1999, esattamente 4 mesi dopo l'uscita del celebre film Matrix. Studia chimica ed è appassionato di cinema. I suoi film preferiti sono i thriller come Inception, The Prestige e Shutter Island, ma ama guardare un po’ di tutto: dall’animazione al drammatico, dallo sportivo al fantasy.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ModenaToday è in caricamento