rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Cronaca Torrazzi / Strada Cavo Argine

A 17 anni si schianta contro una casa, era alla guida del suv di papà

Il ragazzo che conduceva l'auto e l'amico 14enne sono fuggiti a piedi per le campagne di Albareto dopo il disastro. Messo alle strette dalla Municipale, il padre ammette che alla guida c'era il figlio minorenne

Ha preso il Suv del padre senza avere la patente di guida né il foglio rosa e, dopo una corsa di mezzo chilometro insieme a un amico ugualmente minorenne, si è schiantato contro il muro di una casa, non prima di averne abbattuto la recinzione e invaso il cortile. I due ragazzi sono quindi fuggiti a piedi nei campi abbandonando l’automobile davanti agli occhi basiti della proprietaria dell’abitazione. È accaduto in via Cavo Argine, nei pressi di Albareto, nel tardo pomeriggio di ieri, lunedì 23 febbraio.

Quando la pattuglia della Polizia municipale di Modena è arrivata sul posto, chiamata dalla signora che in un primo momento aveva pensato a una scossa di terremoto tanto è stato forte l’impatto, ha trovato l’auto distrutta e chiusa ma priva di segni di effrazione. Gli agenti sono risaliti in breve al proprietario della vettura residente nelle vicinanze del sinistro. 

L’uomo, dopo qualche tentennamento e davanti al figlio con il volto segnato dall’incidente e indosso le scarpe ancora sporche di fango, ha ammesso che alla guida del suo Suv Ssang Yong vi era non un ladro maldestro, ma proprio il figlio 17enne. Al ragazzo è stata contestata la guida senza patente, mentre il padre dovrà rispondere di incauto affidamento ma anche della mancanza dei requisiti per guidare e della fuga del figlio che, essendo minorenne, non può essere soggetto a sanzioni amministrative.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A 17 anni si schianta contro una casa, era alla guida del suv di papà

ModenaToday è in caricamento