Zona Tempio. Abbandona il figlio di 8 anni nello stabile occupato dai tossicodipendenti

Durante i controlli di ieri la Polizia ha rintracciato un bambino, che la madre aveva lasciato ad un conoscente pregiudicato nello stabile di via Mazzoni da anni meta di spacciatori e sbandati

Da ormai diversi anni lo stabile situato tra via Mazzoni e via Munari è al centro delle cronache cittadine per il profondo stato di degrado e le continue occupazioni abusive. Si tratta dell'edificio che ospitava fino a qualche tempo fa il ristorante 8 Brooklyn - quello del murale di Pavarotti - costretto a chiudere per anche per l'insostenibile degrado della zona. Nonostante l'ordinanza del sindaco emessa nel gennaio scorso, che impone la pulizia dello stabile e l'eliminazione dei ristagni d'acqua nei garage interrati, oggi l'edificio vive ancora le problematiche di sempre.

Un punto molto particolare che è diventato punto di incontro fra tossicodipendenti e spacciatori, come ha accertato ieri pomeriggio per l'ennesima volta anche la Polizia. Durante i controlli dell'area Tempio-Stazione, infatti, gli agenti della Questura si sono imbattuti in un gruppetto di giovani che hanno cercato di disfarsi di alcuni grammi di marijuana.

I poliziotti li hanno identificati in un italiano, un ghanese e due nigeriani, che sono stati denunciati per detenzione ai fini di spaccio.

Durante il controllo, tuttavia, l'attenzione degli agenti è stata attirata da un altro fatto ancor più singolare. Nelll'area abbandonata è stato notato un bambino piccolo che correva, evidentemente intento nei propri giochi e incurante della situazione di enorme pericolo in cui poteva trovarsi, vista la presenza di rifiuti di ogni genere tra cui anche i resti delle dosi di droga consumate dagli occupanti dell'edificio. Il piccolo si trovava in compagnia di un uomo, un italiano di circa 60 anni, noto pregiudicato.

Secondo quanto riferito dalla Polizia, l'uomo ha spiegato che il bambino era stato lasciato lì dalla madre - a sua volta nota per problemi di tossicodipendenza - che lo aveva "affidato" a lui in quel luogo spiegando che aveva degli impegni e promettendo di tornare a prenderlo alla sera. Cosa che poi non è avvenuta.

 Il bimbo - di circa 8 anni - è stato quindi accompagnato in Questura dove le poliziotte della Volante si sono prese cura di lui in attesa dell'arrivo dei Servizi Sociali del Comune, che in serata lo hanno preso in carico. 

Sono in corso indagini sul conto della madre, che non è ancora stata rintracciata, e che dovrà rispondere degli eventuali reati connessi all'abbandono del figlio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna in zona gialla da domenica: Bonaccini: "No al coprifuoco natalizio"

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

  • Coronavirus, scendono i casi attivi e i ricoveri in regione. Modena conferma il calo

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

Torna su
ModenaToday è in caricamento