menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Treni, un mese gratuito per i pendolari e 14 nuovi convogli

La Giunta decide di anticipare la messa in servizio già dal prossimo anno di 14 nuovi treni per un valore complessivo di 90 milioni di euro. Deciso anche un mese gratis di abbonamento per i pendolari per risarcirli dei disagi

Nuovi treni subito in Emilia-Romagna. Questo anticipando - con la messa in servizio già dal prossimo anno di 14 nuovi treni per valore complessivo di 90 milioni di euro - l’avvio del rinnovo della flotta rotabile previsto a partire dal 2018. Ma anche un mese gratis di abbonamento per i pendolari così da risarcirli dei disagi legati alle condizioni climatiche di questi ultimi mesi, con un investimento di viale Aldo Moro di 2,5 milioni di euro. Sono queste le misure presentate questa mattina a Bologna dall’assessore regionale ai Trasporti Raffaele Donini che proseguono l’impegno della Regione nell’accelerare gli investimenti per la qualità del trasporto ferroviario in Emilia-Romagna.

«Queste anticipazioni, che rappresentano il 10% del rinnovo dell’intera flotta e possono servire circa 4 mila passeggeri, si inseriscono nell’ampio progetto prospettico di rinnovo del materiale rotabile del sistema ferroviario in Emilia-Romagna che con la “gara del ferro” abbiamo già chiaramente messo in campo. Abbiamo valutato – ha sottolineato l’assessore regionale Raffaele Donini - che non era possibile attendere e abbiamo deciso di imboccare questa strada. Questa nostra proposta di anticipazioni, che non cambia la natura dei dispositivi della gara, non si ferma qui. La dialettica con il raggruppamento, Trenitalia e Tper,  che si è aggiudicato la gara, punterà a verificare la possibilità di anticipare gradualmente il rinnovo della flotta rotabile».

Il riconoscimento di un mensilità gratuita agli abbonati dell’Emilia-Romagna – prevista nei mesi tra febbraio e marzo 2016 - rappresenta una parziale compensazione dei disagi subiti dai pendolari in relazione ai disservizi riscontrati dal 2014 ad oggi. Il costo complessivo previsto è di 2,5 milioni di euro e sarà coperto con gli accantonati per sanzioni e riduzioni contratto di servizio. «La mensilità gratuita ai pendolari è un risarcimento doveroso, consapevoli – come abbiamo segnalato nelle scorse settimane ai gestori - che il servizio presenta alcuni punti di debolezza acuiti, anche per la vetustà dei mezzi, dalle straordinarie condizioni climatiche di questi mesi estivi e del febbraio scorso» ha aggiunto Donini.

Saranno acquistate cinque carrozze doppio piano di nuova generazione Vivalto ovvero una semipilota, una rimorchiata (entro 7 mesi da data ordine) e tre rimorchiate entro 12 mesi da data ordine. L’obiettivo è arrivare a 10 composizioni complete doppio piano abbinate alla 10 motrici 464 consentendo un adeguato dimensionamento delle composizioni dei convogli regionali. Previsto poi l’acquisto di 7 elettrotreni Stadler a cinque casse (ETR 350) legate alla fornitura di SFM a Tper. A questi si aggiungono ulteriori 6 elettrotreni Stadler a cinque casse (ETR 350) in aggiunta alla fornitura SFM a Tper consentendo l’arrivo dei treni entro i primi mesi del 2017. L’obiettivo è arrivare a 25 composizioni di elettrotreni in anticipazione rispetto ai tempi di fornitura della gara.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Modena usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento